E’ morto il pittore Francesco Nex

Aveva 92 anni. Da alcuni giorni era ricoverato all'ospedale Parini di Aosta dopo una caduta avvenuta nella sua casa di Fénis.
Sgarbi e Nex
Cultura

Mondo dell’arte in lutto. E’ scomparso la notte scorsa all’età di 92 anni il pittore valdostano Francesco Nex. Da alcuni giorni era ricoverato all’ospedale Parini di Aosta dopo una caduta avvenuta nella sua casa di Fénis.

Ultimo di quattro figli, Francesco Nex nasce il il 6 luglio del 1921 a Matào, in Brasile da Albertina Peter, di origine tedesca, e Francesco Antonio Nex, emigrato in Brasile nel 1895, figlio del professor Francois Nex, originario di Doues. Nel gennaio del 1923 la madre Albertina muore ed il padre decide di far ritorno con la famiglia ad Aosta. Nell‘autunno 1940 fu ammesso all‘Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, dove ebbe tra i suoi insegnanti Cesare Maggi.

La sua prima personale risale al 1947, con un‘esposizione di disegni alla galleria “Faber” di Torino. Nel 1949 gli fu conferito il “Premio Châtillon” al “2° Gran Premio Saint-Vincent per la pittura e la scultura“, vinto quell‘anno proprio da Casorati. Dalla ceramica, al ferro, dal rame alla seta, quest‘ultima supporto prediletto per la sua pittura, Nex ha esplorato diversi materiali sempre con risultati importanti. Nel 1979 l’Amministrazione regionale gli organizza la prima importante personale dal titolo "Mostra di Pitture su seta" alla Tour de Fromage di Aosta.

Nel 1994 la seconda mostra "Antologica" organizzata dalla Regione alla Chiesa di San Lorenzo di Aosta. Il 3 dicembre 2004 viene inaugurata dalla Regione una grande mostra retrospettiva al Museo Archeologico di Aosta, in cui sono esposte 140 delle sue opere più significative, riscuotendo grande successo.  Nel 2007 è stato nominato "Chevalier de l’Autonomie". Nel febbraio 2011 viene inaugurata la mostra «Regioni e Testimonianze d’Italia 1861-2011. L’Unità dell’arte Italiana nella diversità delle Regioni» nel Complesso del Vittoriano a Roma. In questa mostra è esposta un’opera di Francesco Nex di proprietà dalla Regione Valle d’Aosta. Nello stesso anno il regista valdostano Alessandro Stevanon, per i 90 anni dell’artista, gli dedica un cortometraggio "Aquiloni controvento" .
 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura