Festa della liberazione, gli appuntamenti sul territorio

Iniziative ad Aosta, Courmayeur, Saint-Marcel e a Perloz. Di liberazione si continuerà a parlare anche nei prossimi giorni nella Casa di Babel.
Cultura

Come da tradizione le celebrazioni del 25 aprile toccheranno tutto il territorio regionale. La Festa della liberazione, grazie alle tante iniziative organizzate dalle amministrazioni comunali, dalla Regione, dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e da altri soggetti associativi per ricordare il 68esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo, sarà prima di tutto un giorno per non dimenticare. Sono le ultime occasioni per celebrare tale giornata con coloro che parteciparono personalmente agli eventi di quegli anni, memorie storiche dalle quali possiamo ancora ascoltare racconti e che con la loro presenza danno un significato più profondo al 25 aprile. Tale ricorrenza, infatti, con la promozione dei valori della Resistenza e della Liberazione, può contribuire a sensibilizzare le giovani generazioni nei confronti di una più profonda riflessione sui fatti che hanno segnato la storia europea, italiana e valdostana, nonché sulla diffusione della cultura della democrazia, della pace e del contrasto di ogni forma di totalitarismo.

Nel Comune di Aosta il 68° anniversario della Liberazione verrà ricordato con una serie di iniziative che prenderanno avvio il 25 aprile alle ore 10 al Cimitero di Aosta con la Santa Messa al Sacrario e la deposizione di una corona. Alle ore 11.10 le autorità si sposteranno nel Giardino della Rimembranza di via Festaz e in Piazza Chanoux alle 11,30 dove si terranno l’alzabandiera, la deposizione di una corona al Monumento del Soldato Valdostano e i discorsi celebrativi da parte del rappresentante del comitato nazionale dell’ANPI, Umberto Carpi, e della presidente del Consiglio Valle, Emily Rini. Nel pomeriggio, alle ore 17, in piazza Chanoux si terrà, invece, il concerto della Banda Municipale di Aosta che precederà la cerimonia dell’ammaina bandiera, in programma alle ore 17.30. Anche a Courmayeur dalle 10.30 sono in programma delle celebrazioni ufficiali. L’appuntamento è al Municipio. A Saint-Marcel, presso il Centro socioculturale di Loc. Prelaz nell’ambito del progetto “Collettivamente Memoria 2013”  alle 17 si terrà l’iniziativa ’25 Aprile 1945-25 Aprile 2013. Ipotesi per un 25 aprile senza armi. Una proposta non violenta’, a cura di Silvia Berruto. Infine a Perloz  andrà in scena lo spettacolo teatrale "L’altra storia", curato dal gruppo Teatrale Angrogna.

Di liberazione si continuerà a parlare il 28 aprile ad Aosta, in Piazza Chanoux nella Casa di Babel, con un incontro nel quale saranno ripercorse le tappe che hanno portato alla Festa della Liberazione, che in Valle d’Aosta “coincide” con il 28 aprile 1945 quando i Partigiani entrarono in città. Tra l’8 e il 9 maggio a Morgex e ad Aosta, Marisa Ombra, vicepresidente nazionale A.N.P.I. e ex staffetta partigiana, dialogherà con il pubblico e con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per ripercorrere, attraverso il suo libro Libere sempre, la Resistenza e la Liberazione.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte