I Dari sono pronti al ritorno in scena con il “Rest in Punk” tour 2022

Da Milano a Verona, da Lucca a Reggio Emilia, il trio valdostano si dice entusiasta di poter risalire sul palco riproponendo live ai propri fan gli indimenticabili brani che ne hanno scritto la storia di musicisti.
I Dari
Cultura

Dopo quasi due anni di inattività e silenzio musicali dovuti alla pandemia, i Dari irrompono nuovamente sulla scena musicale italiana con il nuovo e attesissimo “Rest in Punk” tour 2022. Da Milano a Verona, da Lucca a Reggio Emilia, il trio emo-pop si dice entusiasta di poter risalire sul palco riproponendo live ai propri fan gli indimenticabili brani che ne hanno scritto la storia.

Sentore di ripartenza

Risale al lontano 2004 la demo di esordio del gruppo nato dall’intraprendenza di Dario Pirovano dal titolo “Dari, cosa voglio dire”, ponte diretto verso un eclatante successo raggiunto finalmente nel 2008 con il rilascio sul mercato del primo disco sotto contratto discografico “Sottovuoto generazionale”. Se la vittoria dei premi Mtv datata 2010 non può che lasciare il proprio segno positivo nella carriera dei Dari, è l’album “Vado forte, muoio giovane” del 2017 a regalare loro l’enorme soddisfazione del solido e immancabile supporto della propria fan base nei lavori di incisione, promozione e programmazione delle date della tournée.

“Dopo il rilascio di un nuovo singolo nel dicembre del 2019 e l’avvio di un conseguente tour promozionale del quale tuttavia abbiamo potuto rispettare soltanto cinque date a causa del lockdown, il nostro ultimo concerto coincide con l’esibizione del febbraio del 2020 – ricorda lo stesso frontman -. Attualmente sono reduce da una interessante collaborazione con la band milanese La Sad occupatasi del remix della nostra “Wale tanto wale”, per la quale ho avuto modo anche di prendere parte a due concerti l’uno torinese e l’altro milanese che mi hanno rammentato il piacere e l’affetto del mio pubblico nonché il desiderio di tornare a calcare i palchi nazionali”.

I Dari
I Dari

La tournée

Dopo che la band ha contattato il proprio agente al fine di sondare la possibilità di un nuovo rientro nello spazio musicale nostrano, il “Rest in Punk” tour 2022 ha potuto finalmente prendere forma con quattro date alle quali andranno presto a sommarsi altri immancabili appuntamenti in fase di definizione e aggiornamento.

“Finalmente possiamo ricominciare a suonare dopo la bolla nella quale la pandemia ci ha imprigionati in passato e dopo le esperienze musicale di Daniel Fasano assieme a Tommaso Paradiso e ai Subsonica, e quella artistica di Fabio Cuffari – continua Dario -. Proporremo sicuramente i nostri cavalli di battaglia estrapolati da album più o meno recenti, senza per il momento lanciarci in brani inediti che abbiamo comunque in ballo ma sui quali vorremo focalizzarci con maggiore attenzione dopo le date valutando se rilasciarli in forma di singoli con uscite cadenzate oppure in forma di disco”.

Il “Rest in Punk” tour 2022
Il “Rest in Punk” tour 2022

“Contentezza ed entusiasmo”

Nonostante le poche tappe dei tour passati fermatesi nella natia Valle d’Aosta, i Dari non escludono l’ipotesi di poter tornare a esibirsi circondati dalle proprie montagne in concomitanza con il rilascio del loro prossimo e nuovo singolo.

“Si respirano nel gruppo contentezza ed entusiasmo poiché amiamo suonare soprattutto dal vivo e ci troviamo accomunati dalla medesima nostalgia per concerti e live occasione di un contatto diretto ed emozionante con il nostro pubblico – conclude Dario -. Ai nostri concerti, aperti da band locali a Verona e Milano e dotati di una cornice di eccezione quale il “Lucca Comics”, speriamo di incontrare molti fan e molti ragazzi nonché di dimostrare del nostro meglio e del nostro massimo nella volontà di divertirci e goderci lo show il più possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte