I Solisti di Mosca con la viola ipnotica di Yuri Bashmet

Mercoledì 9 marzo alle ore 21 al Teatro Giacosa di Aostal’ensemble porta i capolavori della musica classica, opere di compositori contemporanei e brani meno noti e poco eseguiti, che hanno fatto il giro del mondo.
I Solisti di Mosca
Cultura

Con alle spalle più di 1300 concerti in oltre 40 paesi in tutto il mondo, l’ensemble “I Solisti di Mosca” porta il proprio ricco e vario repertorio di brani di musica classici sul palco del teatro Giacosa. Il concerto di mercoledì 9 marzo alle ore 21, per gli amanti del genere, è un appuntamento da non perdere perché la proposta musicale offre i migliori diplomati del Conservatorio di Mosca diretti da Yuri Bashmet. La loro prima esibizione avvenne nel 1992, dopo che proprio Bashmet pensò di riunire in un unico grande ensemble i migliori musicisti usciti dalla scuola di Mosca. L’idea fin da subito ha raccolto successi di critica e la proposizione di pentagrammi che ripropongono sia capolavori della musica classica sia opere di compositori contemporanei e brani meno noti e poco eseguiti ha fatto il giro del mondo.

In particolare Yuri Bashmet occupa un posto speciale tra i musicisti contemporanei, valorizzando la viola, per la prima volta in assoluto, come uno strumento solista riconosciuto. Compositori di tutto il mondo hanno colto questo fenomeno e, per lui, hanno creato più di cinquanta lavori per viola. Le sue performance hanno un effetto ipnotico: come ha osservato un critico inglese, il suo modo di fare musica sembra “come la pioggia, che cade goccia a goccia, s’infiltra nel cuore e lo anima”. Il concerto è inserito nell’ambito della Saison culturelle e sarà introdotto dal Coro Polifonico di Aosta.

Programma

E. Grieg
Holberg Suite

F. Schubert
Sonata “Arpeggione” per viola
e archi (arr. R. Balashov)

I. Stravinskij
Canti popolari russi
per viola e archi

P. I. Cajkovskij
Serenata
op. 48 per archi

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura