Il 28 e 29 agosto il MAV diventa palcoscenico dell’Ététrad con gli aperitivi musicali

Nelle serate del 28 e 29 agosto il Museo dell’Artigianato Valdostano di Tradizione propone quattro concerti aperitivo, che si terranno dalle 18 alle 20 e prolungherà l’orario di apertura con la possibilità di visitare lo spazio espositivo.
Museo Artigianato Tipico - MAV
Cultura
Il Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione – MAV partecipa da protagonista alla tredicesima edizione di Etétrad, il Festival di Musica tradizionale del mondo, iniziato oggi 27 agosto nell’area “Tsantì de Bouva” a Fénis. In questo clima scandito dalla musica e da momenti di festa animata da grandi artisti il MAV propone un incontro con la gestualità silenziosa degli artigiani di ieri e di oggi. La formula scelta è la degustazione musicale, in linea con lo spirito dell’evento.
Nelle serate del 28 e 29 agosto in particolare il MAV diventa palcoscenico dell’Ététrad in compagnia di artisti provenienti da tutto il mondo, dalla Savoia al Québec. La serata del 28 avrà come protagonisti Evoa dal Canavese e il gruppo La Kinkerne dalla Savoia; mentre sabato 29 suoneranno i Banwarth, Mignotte Duo da Rhône-Alpes e Robert Amyot dal Québec.
In occasione di questi quattro concerti aperitivo, che si terranno dalle 18.00 alle 20.00, il MAV prolungherà l’orario di apertura sino alla conclusione dei concerti con la possibilità di visitare lo spazio espositivo. Ai partecipanti alla manifestazione verrà applicata la tariffa ridotta (3€).
Attualmente il MAV ospita fino al 30 settembre la mostra “Memorie di Pietra” che mette in evidenza gli artigiani valdostani che, per passione o per professione, hanno dato voce alla materia grezza, trasformandola in oggetti di artigianato.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte