Il Castello di Aymavilles si svela in un’anteprima natalizia

Dal 22 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022 sarà possibile visitare il castello, immerso in un'atmosfera natalizia, con allestimenti e giochi di luce declinati sui toni del bianco. 
Castello Aymavilles
Cultura

Dopo oltre 20 anni di lavori di restauro, il Castello di Aymavilles è pronto ad aprire nuovamente le porte al pubblico. E lo farà, in anteprima, in un’occasione speciale: le vacanze natalizie.  Dal 22 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022 sarà possibile visitare il castello, immerso in un’atmosfera natalizia, con allestimenti e giochi di luce declinati sui toni del bianco.

L’edificio è stato oggetto di un lungo e articolato intervento iniziato nel 2000 che ha coinvolto molteplici professionalità per gli studi e le ricerche storiche, le indagini archeologiche, la progettazione e i restauri. I lavori hanno interessato sia la struttura architettonica, sia gli apparati decorativi interni riuscendo a valorizzare le particolarità delle diverse fasi edilizie e dei numerosi rimaneggiamenti avvenuti nei secoli.

Dopo aver completato il restauro delle facciate, che ha contribuito a far emergere la doppia anima medievale e barocca del castello, i lavori si sono focalizzati sull’interno, svelando l’ulteriore natura di dimora ottocentesca attribuita all’edificio da Vittorio Cacherano, ultimo discendente della famiglia Challant proprietario del castello. Fa parte del percorso museale la collezione dell’Académie Saint-Anselme, fondata nel 1855 con l’intento di salvaguardare il passato attraverso l’amore per gli oggetti del territorio o per quelli più curiosi.

Dopo questo pre-opening natalizio, la dimora, custode di arte e storia, aprirà in via definitiva nella primavera 2022. 

Per visitare in anteprima il Castello di Aymavilles è necessario dal mese di dicembre acquistare online i biglietti.
Gli orari di visita sono i seguenti:  22 dicembre 2021 – 9 gennaio 2022: 10 – 18;  25 dicembre: chiuso;  1° gennaio: 13 – 18.

Una risposta

  1. molto bello siamo stati in Val d’Aosta questa estate e abbiamo potuto ammirarlo solo da fuori speriamo se non in occasione dell’apertura straordinaria di poterlo visitare in primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura