Cultura e spettacolo

Ultima modifica: 8 Maggio 2019 17:42

Il Fai regala ai suoi tesserati una serata tra i suoni e i colori dell’Africa

Aosta - La sezione aostana invita i suoi aderenti ad una straordinaria visita alla scoperta dell’arte africana in una dimora del 1823 a Roisan – domenica 12 maggio, alle ore 16 – ospiti di Giovanni Germano, collezionista e ambasciatore in Africa per molti anni.

Fai - Roisan

La Delegazione Fai di Aosta si regala un momento di cultura, portando un po’ di colori e suoni del “Continente nero” in montagna.

La sezione aostana del Fondo ambiente italiano, infatti, invita i suoi tesserati ad una straordinaria visita alla scoperta dell’arte africana in una dimora del 1823 a Le Careyblozdomenica 12 maggio, alle ore 16 – ospiti di Giovanni Germano, collezionista e ambasciatore in Africa per molti anni.

Con il supporto di sculture tradizionali e dipinti contemporanei, il professor Bruno Orlandoni illustrerà il fenomeno dei ricchi ed intensi intrecci culturali tra Africa ed Europa.

Alle 17.30 prenderà invece il “via” un evento musicale interamente dedicato alla “Culla dell’umanità” offerto dall’ensemble musicale di percussioni, canto, danza “Mamima Swan ideato e diretto dal maestro Matteo Cigna nel giardino di fronte alla casa.

Dopo il concerto seguirà un rinfresco per gli invitati offerto dal proprietario all’interno della sua abitazione.

Per partecipare all’evento è richiesta la prenotazione, mandando una mail all’indirizzo aosta@delegazionefai.fondoambiente.it entro venerdì 10 maggio. La visita è riservata ai tesserati Fai con contributo libero devoluto al FAI

Tag:

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>