“Le notti della scienza”: nel primo appuntamento si parlerà con un robot

Si chiama 'NiceOne' ed è in grado di riprodurre tutte le gestualità umane, dialogare con il pubblico e con il suo inventore, l'ingegnere Stefano Avenia. L'iniziativa 'Le notti della scienza 2' prevede tre appuntamenti con studiosi e ricercatori.
Cultura
Il primo appuntamento del secondo ciclo di conferenze a tema scientifico “Le notti della scienza 2”, organizzato dal Centro Studi De Tillier in collaborazione con la Consulta comunale per le Attività culturali della Città di Aosta e con il patrocinio del Comune di Aosta, promette di essere davvero singolare.
Mercoledì prossimo 3 dicembre, alle ore 21 nella saletta Hôtel des Etats, sarà un robot a dialogare con il pubblico. Si chiama ”NiceOne” ed è in grado di riprodurre tutte le gestualità umane, dialogare con il pubblico e con il suo inventore, l'ingegnere Stefano Avenia. L’incontro dal titolo “Automi e Robot: dal cavaliere di Leonardo da Vinci all’automa di Manzetti fino ai robot umanoidi” vedrà la presenza di Mario Taddei, rinomato studioso vinciano autore del libro “I Robot di Leonardo” che parlerà delle automazioni ideate dal “genio” rinascimentale. Gli storici Mauro Caniggia Nicolotti e Luca Poggianti illustreranno le peculiarità tecniche assolutamente innovative per l’epoca dell’automa “suonatore di flauto” di Innocenzo Manzetti. Ma il vero “showman" della serata sarà proprio ”NiceOne” generato dalla mente dell'ingegnere Stefano Avenia, che traccerà un piacevole excursus sull’evoluzione della robotica antropomorfa fino agli ultimi risultati di intelligenza artificiale.

L’iniziativa “Le notti della scienza 2” replicata dopo il buon successo ottenuto dalla prima serie di incontri, prevede altri due appuntamenti con studiosi e ricercatori. Il secondo appuntamento si terrà venerdì 5 dicembre con Fiorenza Cout che affronterà il tema “Secret – Formule di guarigione in uso in Valle d’Aosta”, mentre il ciclo di conferenze si chiuderà venerdì 12 dicembre con Guido e Alessandro Cossard che presenteranno al pubblico “Quadrato magico della chiesa di Sant'Orso – Una nuova interpretazione del Sator di Aosta”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte