Marché au Fort piace anche quest’anno

Sono arrivati da Piemonte, Lombardia e Liguria gli appassionati dell'enogastronomia d'eccellenza valdostana, che hanno approfittato dell'occasione per la visita al Forte di Bard, che ha da poco inaugurato la mostra 'Segni di Pietra'.
Un momento del Marché au Fort - Ph.Steve
Cultura

Il binomio enogastronomia – cultura  proposto domenica 12 ottobre a Bard in occasione della manifestazione Marché au Fort, raccoglie anche in questa edizione la soddisfazione degli organizzatori e del pubblico. Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione dedicata all’enogastronomia valdostana d’eccellenza e promossa dall’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Regione Valle d’Aosta, dall’Associazione Forte di Bard, dalla Camera valdostana delle imprese e delle professioni, e dal Comune di Bard, si è confermata un appuntamento gradito ed atteso dal pubblico. "Diverse migliaia gli appassionati accorsi anche quest’anno", fanno sapere dal Forte di Bard, “in particolare da Piemonte, Lombardia e Liguria. Una vetrina per le prelibatezze della Valle che ha avuto positive ripercussioni sotto il profilo turistico. I 27 ristoranti della Bassa Valle convenzionati con l’evento, che proponevano un menù a 15 euro, hanno avuto ottimi riscontri in termini di presenze. Pienone anche nei punti ristoro dislocati nel Borgo e nel Forte di Bard con circa 2.000 pasti somministrati”.

"Il pubblico – spiega l’Ad dell’Associazione Forte di Bard, Gabriele Accorneroha dimostrato di apprezzare non solo i prodotti tipici ma anche i momenti di animazione promossi nel corso della giornata: le parate militari in stile napoleonico, le animazioni con acrobati, funamboli e giocolieri e l’offerta museale ed espositiva del Forte, per la quale sono stati staccati 1.472 biglietti. E sono stati alcune decine i turisti che hanno preso parte alle visite guidate alla scoperta del territorio rurale di Bard promosse nel corso della mattinata e del pomeriggio. Un’iniziativa a carattere sperimentale nata con l’obiettivo di creare una sempre maggiore sinergia tra il Forte e il territorio che lo circonda. Infine, le famiglie hanno apprezzato il servizio gratuito di garderie offerto presso le Scuderie".  

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte