Musicastelle in Blue, dimezzati gli appuntamenti. Tre concerti dal 19 al 21 luglio

Saranno quest'anno 3 i concerti previsti dalla rassegna nata da una partnership fra l’Assessorato regionale del turismo e il noto locale milanese Blue Note. Dal 19 al 21 luglio arriveranno in Valle: Marcus Miller, Sarah Jane Morris e Brandford Marsalis.
Cultura

Marcus Miller, il "superman del soul", Sarah Jane Morris, la famosa cantante jazz inglese e ancora Brandford Marsalis, celebre sassofonista americano. Sono queste le tre star degli appuntamenti, previsti dal 19 al 21 luglio al Forte di Bard, nell’ambito della quarta edizione del Festival internazionale di musica e spettacolo Musicastelle in Blue.

L’iniziativa, nata da una partnership fra l’Assessorato regionale del turismo e il noto locale milanese Blue Note, è stata approvata oggi dalla Giunta regionale. Rispetto al 2012 le iniziative sono state dimezzate, cosi come i fondi (da 350 mila euro si passa a un impegno di 197mila euro di cui 40mila previsti dalla vendita dei biglietti). L’anno scorso infatti il Forte di Bard ospitò 6 concerti, 2 dei quali (Pat Metheny Unity Band, Ludovico Einaudi e Paolo Fresu) sold out con dieci giorni di anticipo.

Come spiega la delibera "la finalità è quella di concentrare il più possibile gli appuntamenti in modo da creare una reale esperienza di Festival da rendere disponibile all’utenza come unico periodo di vacanza, come week end lungo o come semplice week end attraverso la proposta di correlati pacchetti turistici di soggiorno in Valle d’Aosta pensati appositamente per il pubblico target."

Ad accompagnare Musicastelle in Blue dovrebbe tornare quest’anno anche Musicastelle outdoor, la rassegna di concerti, gratuiti, all’aperto, in luoghi suggestivi della nostra regione. Promossa dall’Office régional du tourisme l’iniziativa l’anno scorso ha registrato una presenza media ad appuntamento di 1000/1500 persone con il picco dei 3500 spettatori per Francesco Renga al Lago Lexert di Bionaz.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura