Omama in Art scalda i motori della prima edizione di Tramà Aosta

Dal 1 al 9 ottobre l'hotel aostano diventerà spin off di Tramà e vetrina temporanea per 4 quotati artisti contemporanei dagli stili diversi
nico miyakawa
Cultura

Arte partecipata e condivisa, ma anche diffusa e accessibile. Omama in Art si inserisce negli eventi collaterali della prima edizione di Tramà e ne inaugura la prima edizione nella cornice dell’omonimo hotel in Via Torino.

chicco margaroli
chicco margaroli

Dal 1 al 9 ottobre gli artisti Marco Bettio, Sarah Ledda, Chicco Margaroli e Nico Miyakawa, apriranno le porte del Omama Social Hotel di Aosta all’arte con un nuovo allestimento di opere. Presenti con una selezione di lavori sin dalla sua apertura, i quattro artisti, grazie alla disponibilità di Alessandro Cavaliere che ha accolto il progetto, renderanno per dieci giorni l’arte contemporanea l’ospite principale dell’albergo. Dipinti, sculture e installazioni, dialogheranno, tra loro e con il luogo tra il piano terra e il primo piano, dove dal 4 ottobre sarà visibile un’installazione site-specific comune nel lounge bar. L’evento si svolgerà in concomitanza con il festival di Arte Contemporanea Tramà Aosta, che si terrà nell’antistante mercato coperto.

Le tele di Sarah Ledda e Marco Bettio, dove il pop e il sogno si mescolano ai riferimenti cinematografici e al mondo animale, le installazioni dal forte richiamo ancestrale di Chicco Margaroli e gli sketch dal gusto nipponico di Nico Miyakawa ben rappresentano la varietà e la forte componente contemporanea del festival Tramà e la versatilità degli artisti che ne prenderanno parte. Omama in Art non è solo un aperitivo di ciò che sarà Tramà, ma anche la rivelazione della ricchezza artistica contemporanea della Valle d’Aosta.

Sarah Ledda Glimpse olio su tela cm x
Sarah Ledda Glimpse olio su tela

L’intento dell’originale spin-off del festival principale è quello di permettere a diversi luoghi cittadini di aprirsi all’arte e al tempo stesso di rendere il festival ancora più diffuso e la città un grande museo con sedi e location ovunque. Permettere all’arte contemporanea di confrontarsi con un pubblico trasversale e intercettare non solo l’audience consueta è l’obiettivo degli artisti protagonisti dell’evento; l’Omama Social Hotel si riconferma con questa expo una sede inconsueta ma al tempo stesso ormai prescelta da diversi artisti valdostani per happening e mostre, sottolineando così la sua vocazione che va oltre il semplice hotel, aprendosi alla città e al suo tessuto sociale.

Marco Bettio in primo pensiero il primo desiderio Il primo vuoto olio su juta cm x
Marco Bettio in primo pensiero il primo desiderio Il primo vuoto olio su juta

L’inaugurazione dell’evento si terrà sabato 1 ottobre dalle ore 18 alle 22, mentre l’esposizione sarà visitabile sino al 9 ottobre con i seguenti orari: dom.-gio 18/21 e ven.-sab. 18/22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte