“Quello che non ho”, Marcorè porta allo Splendor De Andrè e Pasolini

Appuntamento martedì 11 e mercoledì 12 aprile alle ore 21 al Teatro Splendor.
Neri Marcorè in scena
Cultura

Prendendo in prestito il titolo di una canzone di Fabrizio De Andrè, il nuovo spettacolo teatrale di Neri Marcorè "Quello che non ho" – in scena martedì 11 e mercoledì 12 alle ore 21 allo Splendor –  racconta attraverso la musica del cantautore il mondo di oggi, anche grazie alle suggestioni di Pier Paolo Pasolini. Un affresco teatrale che cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in equilibrio instabile tra ansia del presente e speranza nel futuro facendo uso, per questo, di storie emblematiche, parabole del presente, che raccontano, anche in forma satirica, nuove utopie, inciampi grotteschi e civile indignazione. A questo tessuto narrativo sono incrociate le canzoni di Fabrizio De André, poesie in musica che passano dalle ribellioni e i sarcasmi giovanili alla visionarietà dolente dei “non allineati” contemporanei, costruendo idealmente un dialogo, etico e politico, tra le narrazioni dell’Italia e del mondo di due artisti spesso in assonanza.

Dopo avere esplorato Gaber e i Beatles, questa volta Neri Marcorè si confronta con un reinventato esempio di teatro canzone che, ispirandosi a due giganti del nostro recente passato prova a costruire una visione personale dell’oggi. 

Lo spettacolo è incluso degli abbonamenti Pleine Saison, Tuttoteatro, Sipario e Minisipario. Il prezzo del biglietto è per la Platea 24 euro (intero) e 20 euro (ridotto) e per la Galleria 18 euro (intero) e 15 euro (ridotto).

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura