Un mese di nuovi programmi per celebrare i 30 anni della Rai in Valle

Il 15 dicembre 1979, infatti, è la data del primo telegiornale regionale. E come presentatrice debutterà Giorgia Moriondo, incoronata miss Valle d’Aosta per il 2009.
Luciano Caveri
Cultura

Avranno il volto di Giorgia Moriondo, miss Valle d'Aosta 2009, i programmi messi in cantiere per le festività di fine anno della Rai Valle d'Aosta. Un volto giovane e simpatico che avrà certamente l'effetto di dare più vigore alle trasmissioni in onda dopo il telegiornale regionale. Ma non è questa l'unica novità del palinsesto. "Prossimamente vogliamo cercare presentatori fra le persone comuni – ha spiegato il responsabile della struttura programmi Rai, Luciano Caveri – prese dalla strada". "Sono tornato in azienda da dieci mesi – ha aggiunto Caveri – e da oggi iniziamo a raccogliere i frutti di un bel lavoro fatto con i miei collaboratori".

Sarà il documentario "I fiori all'occhiello" a celebrare i trent'anni dell'avvio delle trasmissioni della tv di stato in Valle d'Aosta: il 15 dicembre 1979 è la data del primo tg seguito, dopo qualche giorno dai programmi. Il programma, in tre puntate, vuole descrivere con immagini e testimonianze l'incontro negli anni Ottanta fra il servizio pubblico televisivo con i personaggi di un alpinismo che si è sviluppato soprattutto tra le vette della catena del Monte Bianco.

Spazio anche al teatro popolare, fra il 7 e il 10 dicembre, con le pièce della quarantunesima edizione dello Charaban. Un appuntamento mensile, a partire dal 14 dicembre, sarà dedicato al magazine "Grand format" che intende affrontare da un lato l'attualità e dall'altro le caratteristiche delle località valdostane. Anche la vigilia di Natale e Capodanno prevedono una programmazione particolare: ci saranno due dirette da due differenti località della Valle per celebrare insieme ai valdostani le festività di fine anno

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte