Un viaggio nella storia delle uniformi. A Saint-Vincent protagonista il “figurino storico”

Dal 10 al 12 ottobre il XIV Concorso Internazionale "Figurino Storico in Valle d'Aosta" vede protagonisti collezionisti e modellisti provenienti da tutto il mondo. Un mondo magico, tra ricordi d'infanzia, passione storica e perizia artistica.
Cultura
Il più grande evento internazionale nell'ambito del figurino storico vede protagonista la Valle d’Aosta. Saint-Vincent, per tre giorni, dal 10 al 12 ottobre, ospita il XIV Concorso Internazionale "Figurino Storico in Valle d'Aosta" incentrato sul tema " Aosta, gli Alpini e la montagna dalla metà dell’Ottocento ai giorni nostri tra storia locale, tradizione montanara ed il soldato di montagna".
L’evento, che vedrà collezionisti e modellisti provenienti da tutto il mondo, tufferà i visitatori in un mondo magico, tra ricordi d'infanzia, passione storica e perizia artistica. L’occasione permetterà, infatti, un vero e proprio viaggio nel costume e nella storia delle uniformi, attraverso tutte le epoche storiche tra campi di battaglia in miniatura, schemi e scene di guerra, modellini di soldati e di riproposizioni di antichi scenari di vita quotidiana ma anche lavori di genere Fantasy.
 
Quattro le cetegoria inserite nel concorso: Junior, Basic, Standard e Master. E' prevista inoltre la consegna di due trofei speciali, "Glamour & movie", nuova categoria per soggetti glamour e cinematografici, e il trofeo sul tema "Aosta, gli alpini e la montagna da meta' ottocento ai giorni nostri… tra storia locale, tradizione montanara e soldato di montagna". Tra le novità del 2008 anche lo "Speed painting": team composti di tre o quattro persone svilupperanno la pittura di alcuni busti per poterli vendere durante la manifestazione. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza. 
La manifestazione è curata dall'Associazione culturale "Le Petit Soldat", con il patrocinio dell'Assessorato Istruzione e Cultura in collaborazione con il Casinò de la Vallée e il Comune di Saint-Vincent. "La storia degli Alpini e le tradizioni della montagna – spiega l’Assessore regionale alla Cultura, Laurent Viérin – per la loro specificità, legano in modo indissolubile le genti delle Alpi tra Italia, Francia, Svizzera ed Austria accomunate da un territorio sovente poco generoso e un’economia difficile, ma che l’ingegno dei montanari è riuscito a rendere unico. Queste montagne segnano confini con i loro spartiacque naturali, confini teatro di guerre e battaglie, ma anche luoghi della speranza di esuli ed emigranti. Storia e storie di ieri e di oggi, di un passato e presente che dobbiamo conoscere per poter costruire un futuro nuovo".
 
La manifestazione, che si svolge al Palazzetto dello Sport di Saint-Vincent,  sarà aperta al pubblico dalle 9.00 alle 19.30 di sabato 11 e dalle 9.00 alle 18.30 di domenica 12 ottobre 2008. La premiazione dei vincitori è prevista per le ore 16.30 di domenica. L’inaugurazione ufficiale avverrà alle ore 19,30 di venerdì.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte