Cultura e spettacolo

Ultima modifica: 19 Giugno 2018 17:35

Una Fiera di Sant’Orso con più tradizione e nuove tecnologie: le novità di questa edizione

Aosta - La 1011 edizione della Fiera di Sant’Orso vede crescere il numero degli artigiani legati all’artigianato di tradizione: saranno 870 su 1000 presenti. Quest’anno nasce l’applicazione “Fiera di Sant'Orso” per IPhone/iPod, iPad, Android devices ma non solo…

La Fiera esiste perché esiste l’artigianato di tradizione e perché esistono gli artigiani che lo praticano” partendo da questo assunto, l’Assessore regionale alle Attività produttive, Ennio Pastoret ha evidenziato una delle novità della 1011 edizione della Fiera di Sant’orso che tornerà protagonista assoluta nel cuore di Aosta dal 29 al 31 gennaio prossimi.

Dal punto di vista dell’aumento dell’adesione dell’artigianato di tradizione siamo stati molto contenti perché c’è stato un incremento rispetto agli altri anni – ha evidenziato Pastoret – Questo ci fa ben sperare per il futuro da un lato, e mi pare che sia anche una significativa risposta ai tanti corsi che si tengono, alle botteghe scuola che vengono aperte e sostenute dallo sforzo economico dell’Amministrazione, ma soprattutto anche dall’impegno dei maestri artigiani che formano nuove leve”. In particolare sui 1000 artigiani che avranno il loro banco in fiera sono 870 quelli legati al settore tradizionale, 13 ad altro settore, 19 per il settore non tradizionale e 34 sono i testimoni delle scuole e dei corsi che si tengono sul territorio. Sono poi 87 le imprese artigiane di vari settori che saranno ospitate nell’Atelier in piazza Chanoux e in parte in Piazza Plouves che ospita anche il padiglione enogastronomico con ditte che producono solo in Valle.

La Fiera aprirà poi per la prima volta una finestra privilegiata sulle nuove tecnologie, altra novità di questa edizione. In particolare sarà attivato un servizio di accesso internet WiFi in modalità “hot Spot” per visitatori ed espositori: sarà possibile connettersi gratis, nella sola area di Piazza della Repubblica, dal 29 al 2 febbraio. L’iniziativa prevede una copertura radio in modalità Wifi 2,4 Ghz accessibile tramite  l’ausilio di  smart-phone, pc portatile o PDA. Le schede di accesso gratuite, con le istruzioni e il regolamento di utilizzo, saranno disponibili presso gli Info Point della Fiera dislocati lungo il percorso. Un’apposita applicazione mobile denominata”Fiera di Sant’Orso” permetterà inoltre di accedere, in forma sperimentale, a tutte le informazioni utili per esplorare al meglio la Fiera: consulta il programma degli eventi, la mappa dei punti di interesse e visualizza in tempo reale la disponibilità dei parcheggi. L’applicazione sarà presto disponibile per il download e sarà compatibile con IPhone/iPod, iPad, Android devices di ultima generazione.

Altro importante aspetto è quello legato alla sicurezza. E’ stato confermato il Centro Operativo Misto (COM), utilizzato già l’anno scorso con successo, che prevede la presenza della Protezione Civile, dell’Assessorato attività produttive e di tutte le forze dell’ordine in un unico spazio garantendo così il massimo controllo e una pronta gestione coordinata delle eventuali problematiche. Saranno 7 le postazioni di video controllo per il monitoraggio e controllo delle aree, un sistema software e hardware si occuperà del conteggio delle persone grazie anche a 12 telecamere intelligenti. Da quest’anno infine i 5 punti di informazione saranno collegati on-line con il COM con la possibilità di avere aggiornamenti in tempo reale.

Non mancherà il Concorso fotografico digitale che avrà quale tema “generazioni a confronto”. Tutte le informazioni e il regolamento sono consultabili su www.concorsosantorso2011.it

Prossimamente pubblicheremo i dettagli e gli appuntamenti della Foire

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>