Zorro arriva tra musiche e personaggi che lasciano il segno “z”

Il nuovo spettacolo a firma di Stefano D’Orazio, tra pentagrammi riempiti dalle note di Roby Facchinetti, si presenta con nuovi personaggi che si fondono con i protagonisti del racconto che la tradizione ci ha abituato a conoscere.
Michel Altieri - Zorro
Cultura

Zorro il personaggio che ha sempre affascinato grandi e piccoli, con il suo abito nero, il mantello, la maschera e quei veloci colpi di fioretto che lasciano il segno “Z”, arriva al Palais di Saint-Vincent, 15 febbraio, alle ore 21. L’avventura rimane il filo conduttore di questo musical che segue la scia di Pinocchio e il successo di Aladin a firma di Stefano D’Orazio. Il nuovo spettacolo, tra pentagrammi riempiti dalle note di Roby Facchinetti, si presenta con nuovi personaggi che si fondono con i protagonisti del racconto che la tradizione ci ha abituato a conoscere, promettendo di coinvolgere, commuovere e divertire tutto il pubblico.

Michel Altieri vestirà i panni di Zorro, sarà dunque il protagonista, così come lo è stato di altri musical Disney La Bella e la Bestia e a Broadway di Dracula. Don Alejandro De La Vega sarà interpretato da Fabrizio Checcacci mentre Maurizio Semeraro interpreterà il simpatico Sergente Garcia. La bella e brava Jacqueline Ferry sarà la sensuale Consuelo, Roberto Rossetti sarà Ramon e, dulcis in fundo, Alberta Izzo, ben nota al pubblico della Saison (Grease, Il Divo Garry) interpreterà Cecilia, l’eroina della storia, dolce e forte allo stesso tempo.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura