Economia e lavoro, Società di Nathalie Grange |

Ultima modifica: 19 Giugno 2018 18:07

Se piove vado ai grandi magazzini: nulla di meglio da suggerire?

Aosta - Una considerazione su un fenomeno positivo per le aziende della grande distribuzione ma certo rimane il dubbio che qualcosa di più interessante da fare ci sia.

Castello di Saint Pierre, sede del Museo regionale di Scienze naturali

A chi tutto a chi niente, forse proprio per questo la Valle d’Aosta non sempre riesce ad essere efficace nelle sue proposte. Abbiamo tantissimo da far vedere eppure basta una giornata uggiosa per far sì che fiumi di turisti si ammassino nei grandi magazzini presenti alle porte del capoluogo. Nulla di male sia chiaro ma certo é strano che non si trovi nulla di meglio da fare; in fin dei conti molti dei nostri ospiti giungono dalla grandi città dove centri commerciali e grandi magazzini sono ovunque.

Allora verrebbe da chiedersi che bisogno c’è di andarci anche in vacanza? Probabilmente perché piace o forse perché non siamo stati sufficientemente attenti e ci siamo dimenticati che esistono musei, castelli, mostre, attività che possono essere praticate anche in condizioni di tempo avverso e gli stessi punti vendita di prodotti tipici.

Vediamo concretamente una carrellata di attività da fare in caso di maltempo. Tanto per cominciare ricordiamoci, almeno quando piove, dei nostri splendidi manieri, spendere una visita anche ai meno conosciuti è sempre un’esperienza entusiasmante. Sono molti i musei e i luoghi dove trascorrere belle giornate, alcuni di essi, come il centro visitatori della “Fondation Grand Paradis” e il rinomato “Museo delle Alpi” rappresentano un appuntamento divertente anche per i bambini. Grazie all’interazione e alle modalità di esposizione innovative questi musei divengono infatti estremamente piacevoli anche per i più piccini. Oltre ai già citati musei meritano una visita la Maison Bruil e il museo Jean Paul II di Introd, il MAV di Fénis, naturalmente tutta la città di Aosta (e il MAR) che si può visitare bene, anche con un po di pioggia.

Altra belle suggestioni ci arrivano dai musei della Canapa di Champorcher, del Drap di Valgrisenche, la mostra permanente del pizzo al Tombolo e ancora il museo alpino Duca degli Abruzzi di Courmayeur e la Maison de Mosse.

Potremmo continuare ancora a lungo, non ce ne voglia chi abbiamo dimenticato ma l’intento è semplicemente quello di dimostrare che anche se piove e le attività all’aperto sono impraticabili siamo attrezzati per farvi trascorrere delle belle vacanze. E se proprio dall’hotel non vogliono uscire, organizzare delle attività e dei momenti di intrattenimento in Hotel è un’opportunità interessante per far trascorrere dei piacevoli momenti ai nostri ospiti con l’unico grande obiettivo di farli avere un bel ricordo di noi. Per concludere manco a dirlo l’enogastronomia.

Siamo un popolo di buone forchette, per tutti coloro che cercano i profumi delle alpi la possibilità di provare uno dei nostri ristoranti Saveurs du Val d’Aoste, visitare cantine e strade dei vini.

A CURA DI TURISMO OK

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>