Economia e lavoro, Politica di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 18 Giugno 2018 10:50

Vigili del Fuoco in stato di agitazione, il Segretario nazionale Conapo: “Viérin batta un colpo”

Aosta - “Chiediamo uno stanziamento specifico ed aggiuntivo per i vigili del fuoco valdostani – scrive in un comunicato Antonio Brizzi – ai quali la regione deve garantire almeno gli stessi istituti retributivi riconosciuti ai pompieri dello Stato”.

I Vigili del Fuoco sono in “stato di agitazione”come annunciato dalle sigle sindacali venerdì scorso, 15 giugno – e aspettano una risposta alle loro richieste. Domanda che fanno “tirando per la giacchetta” direttamente il Presidente della regione Laurent Viérin, passando per le sigle sindacali nazionali: “Chiediamo uno stanziamento specifico ed aggiuntivo per i vigili del fuoco valdostani – scrive in un comunicato il Segretario nazionale del Sindacato autonomo dei vigili del fuoco Conapo Antonio Brizzi – ai quali la regione Valle d’Aosta deve garantire almeno gli stessi istituti retributivi che il governo nazionale ha recentemente riconosciuto ai pompieri dello Stato”.  

Da qui l’appello diretto a Viérin: “Serve una modifica legislativa regionale che preveda l’adeguamento automatico delle indennità fisse e accessorie a quelle previste per il Corpo nazionale dei vigili del fuoco – prosegue la nota di Brizzi –, come hanno già anche i pompieri del Trentino. Hanno quindi ragione i sindacati Funzione Pubblica Cgil Valle d'Aosta, Funzione Pubblica Cisl Valle d'Aosta, Uil Fpl Valle d'Aosta, Fp Savt, Fialp Sivder e Conapo a protestare duramente in difesa dei pompieri. Ma siccome il problema lo si può risolvere solo con un atto legislativo, chiediamo al presidente Viérin di battere un colpo e assumere le redini della questione”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>