Aggiudicato l’appalto per la variante di Saint-Oyen. L’opera costerà 105milioni di euro

I lavori sono stati affidati all’associazione d’imprese Lauro spa e De Giuliani srl, Verrà realizzata una galleria di due chilometri e mezzo e un viadotto di novanta metri.
Il pullaman ribaltato ad Etroubles
Economia

Costerà 105 milioni di euro e verrà realizzata dall’associazione di imprese Lauro spa e De Giuliani srl. L’Anas, infatti, ha finalmente aggiudicato l’appalto per la realizzazione della variante di Saint-Oyen sulla strada statale per il Gran San Bernardo.

Il progetto prevede l'innesto in rotatoria sulla strada statale a valle; da questa il tracciato si avvia verso l'imbocco sud percorrendo un tratto in trincea. La galleria, con andamento curvilineo, è dotata di cunicolo di evacuazione e quattro piazzole di sosta per lato e si sviluppa per circa 2500 metri. In corrispondenza dell'uscita della galleria il tracciato prosegue con un viadotto, lungo circa 90 metri, caratterizzato da un’unica pila centrale. La statale si raccorda alla variante, sdoppiandosi, per consentire che le due correnti di traffico possano assorbire i flussi da Saint-Oyen e dalla galleria verso il traforo del Grand San Bernardo e viceversa.

Si tratta della realizzazione del primo lotto di lavori su un tratto stradale altamente pericoloso. Basti ricordare l’incidente, il 28 ottobre 2008, dei tifosi juventini provenienti dalla Svizzera nel curvone di Etroubles dove persero la vita due persone e 23 rimasero ferite. Ma per evitare la rischiosa gincana di Etroubles sarà necessario aspettare l’aggiudicazione dei lavori del secondo lotto. All’indomani di quel tragico fatto, il Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli aveva assicurato i fondi necessari per il secondo lotto.

Resta un fatto che i sindaci di Etroubles e Saint-Oyen hanno a più riprese chiesto all’Anas di modificare i progetti delle due varianti.
Le giunte delle due amministrazioni comunali, riunitesi il 30 ottobre 2008 in assemblea comune, avevano deliberato di chiedere la variazione del progetto del primo lotto della variante affinché l’opera  “possa risolvere i problemi di traffico e di sicurezza di entrambi i comuni, modificando il tratto corrispondente all’imbocco sud della galleria di Saint-Oyen e le opere di collegamento della galleria stessa con la viabilità locale, in modo da consentire la realizzazione del 2° lotto di Etroubles, ferma restando la prosecuzione dell’appalto in corso relativo al 1° lotto.” Richieste, per ora, rimaste inascoltate.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte