Aosta, entro il 16 giugno vanno pagati gli acconti Imu e Tasi

Le aliquote deliberate di Aosta sono rimaste le stesse di quelle in vigore nell’anno 2015 fatta eccezione per l’introduzione di una aliquota agevolata IMU del 4,6 per mille per gli alloggi che, a determinate condizioni, sono concessi in comodato.
Economia

Entro il 16 giugno vanno pagati gli acconti Imu e Tasi. A ricordarlo è con una nota il Comune di Aosta. Tali acconti (nella misura del 50% di quanto dovuto per l’anno intero) vanno calcolati sulla base delle aliquote IMU e TASI previste per l’anno 2016.

Le aliquote deliberate dal Comune di Aosta sono rimaste le stesse di quelle in vigore nell’anno 2015 fatta eccezione per l’introduzione di una aliquota agevolata IMU del 4,6 per mille per gli alloggi che, a determinate condizioni, sono concessi in comodato tra genitori e figli.

Per ll’anno d’imposta 2016 sono state previste ulteriori novità: quali l’eliminazione della TASI sull’abitazione principale non di lusso e della quota a carico degli occupanti/inquilini per le loro abitazioni principali e l’introduzione di un’agevolazione IMU e TASI per gli immobili locati con canone concordato (legge 9 dicembre 1998, n. 431 art. 2 comma 3)

Per una più completa informazione sulle aliquote e sulla normativa IUC del Comune di Aosta si rimanda alla pagina del sito comunale ad essa dedicata: http://www.comune.aosta.it/it/aree_tematiche/finanze_e_tributi/tributi/info_tributi e dalla quale è altresì possibile effettuare il calcolo automatico dell’IMU e della TASI e stampare i relativi modelli F24.

Per quanto riguarda la TARI 2016, invece, l’ufficio tributi del Comune provvederà ad inviare i bollettini, con le relative scadenze, per il pagamento di quanto dovuto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati