Apre B63, un nuovo birrificio in centro. Punta su birra artigianale e cucine aperte fino a tardi

"B63", il nuovo locale di Piazza Severino Caveri aprirà le sue porte agli amanti della birra con un'inaugurazione in musica domani, sabato 27 novembre. Si parte alle 17 con un aperitivo sonorizzato, poi suoneranno dal vivo gli Sguainz.
Il nuovo birrificio
Economia

Un nuovo birrificio artigianale in centro ad Aosta. Si presenta così “B63”, il nuovo locale di Piazza Severino Caveri che aprirà le sue porte agli amanti della birra con un’inaugurazione ufficiale domani, sabato 27 novembre a partire dalle ore 17.

A gestirlo due soci, classe 1963 con cui cui si spiega anche la sigla del locale: Paola Paroncini e Antonio Pistilli. Lui è il mastro birraio che ha appreso l’arte in un birrificio della provincia di Como. Tre per ora i tipi di birra che verranno proposti alla clientela: una lager, una ambrata e una weizen (unisce al malto d’orzo quello di frumento) ambrata, che in estate sarà prodotta chiara. “Partiamo con birre di tipo tedesco perché sono quelle che amiamo di più” ci spiega Paola Paroncini.

B63 – promettono i gestori – sarà un posto in cui cenare fino a tardi”. E se manteranno le promesse c’è da credere che ad Aosta avranno successo vista la scarsa concorrenza. Al B63 puntano anche su piatti cucinati e da gustare con la birra e sull’organizzazione di serate musicali ed eventi.

Per la serata dell’inaugurazione il programma è variegato. Si parte alle 17 con un aperitivo sonorizzato. Poi suoneranno dal vivo gli Sguainz, un gruppo techno-jazz, che si riconosce per il sound alternativo, ironico e elegante. La band è composta da Giorgio Gallo al piano, Nicola Boursier alle chitarre, Marko Barbieri al basso e Maurizio Planker alla batteria.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia