Centrale unica di committenza, l’applicazione potrebbe slittare al 2014

Nei giorni scorsi Rete Imprese Italia ha incontrato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin. Soddisfazione da parte dell'Associazione per il progetto di creare in Valle una Consip regionale.
Rete Impresa
Economia

L’idea di una Consip regionale piace a Rete Imprese Italia, l’Associazione che raggruppa tutte le aziende dei settori artigianato, commercio, turismo e servizi. Nei giorni scorsi l’Associazione ha incontrato il Presidente della Regione, Rollandin che ha ricordato il progetto della centrale di acquisto regionale. Inoltre Rollandin ha spiegato come si stia lavorando per posticipare al 31 dicembre 2013 l’applicazione della norma. Una richiesta in tal senso è arrivata al Governo Monti dai rappresentanti di Anci. L’obbligo, scattato il 31 marzo scorso, sta creando infatti non pochi problemi sopratutto nei piccoli comuni.

“Prendiamo atto – si legge in una nota di Rete imprese Italia – con soddisfazione della volontà manifestata dal Presidente Rollandin e siamo certi che queste modifiche consentiranno alle nostre aziende di beneficiare del tempo necessario per prepararsi al nuovo mercato".

Le nuove norme previste dalla spending review rischiano infatti di avere ripercussioni negative sul mondo delle piccole imprese valdostane.  “E’ chiaro – scrive ancora nella nota Rete Imprese Italia– che una puntuale applicazione della norma avrebbe rappresentato ulteriori problemi per le piccole imprese, e dunque non ci rimane che confidare nella sensibilità dimostrata dal presidente della Regione”.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia