Con 37milioni di euro la Regione si compra Deval e Vallenergie. Cva gestirà tutta la ‘filiera’

Conclusa la trattativa con Enel per l’acquisto del 51% delle quote delle due società di distribuzione e di vendita di energia elettrica. Il controllo farà capo alla Compagnia valdostana delle acque.
Augusto Rollandin
Economia

E’ conclusa la trattativa per l’acquisto, da parte della Regione, del 51% delle quote in mano all’Enel di Deval e Vallenergie. Con un’operazione che ammonta 37,2milioni di euro, dunque, l’amministrazione regionale diventa l’unico azionista delle due società di cui deteneva già il 49% delle quote.

La novità dell’operazione, già annunciata da tempo, è che sarà la Compagnia Valdostana delle acque a controllare direttamente sia Deval che Vallenergie: “Ci sarà certamente una sinergia – ha dichiarato il presidente della Regione, Augusto Rollandin – perché Cva trading che si occupa della vendita sarà collegata con Vallenergie e si potranno produrre delle economie soprattutto per quanto riguarda la fatturazione e la gestione dei clienti”.

“Tra gli impegni di Vallenergie – ha sottolineato Rollandin – c’è quello di chiudere la fatturazione pregressa verso i clienti entro la fine del 2011”. Si dovrebbero in questo modo risolvere per gli utenti anche i disagi dovuti ai forti ritardi nell’emissione delle bollette.

Comprando dall’Enel le due società di distribuzione e di vendita di energia elettrica che operano sul territorio regionale, di fatto, la Regione assume il controllo di praticamente tutta la filiera della produzione e commercializzazione dell’energia in Valle d’Aosta.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia