Il green è di casa nella nuova sede della cooperativa Edileco

Ventiquattro ore di festa per inaugurare la nuova sede della cooperativa Edileco. Una struttura green pensata per il risparmio energetico senza costi di riscaldamento.
La nuova sede di Edileco
Economia

Cinquanta famiglie in Valle d’Aosta abitano in una casa con riscaldamento a costo zero grazie a Edileco.
La cooperativa, nata nel 2005 con l’obiettivo di diventare un’impresa di costruzioni all’avanguardia, oggi inaugura la sua nuova sede.

Dopo tanti anni passati a costruire progetti innovativi per i clienti, la cooperativa ha deciso di concentrarsi sulla realizzazione della propria casa. Nel centro di Nus, in via del Risorgimento 85, sorge la nuova sede di Edileco, frutto della ristrutturazione di un edificio risalente agli anni Sessanta e appartenente, fino a poco tempo fa, alla famiglia Tonetta. Luogo dove per quarant’anni, senza contare quelli passati insieme ai genitori, Diego Tonetta ha gestito il mobilificio di famiglia.

Un pizzico di continuità tematica con il passato, ma grandi differenze di progettazione ed efficienza energetica. L’edificio è pensato per il risparmio energetico e non presenta costi di riscaldamento. È coibentato e alimentato da una pompa di calore a pozzo, di cinquanta metri di profondità, dalla quale si preleva l’acqua per scaldare i radianti a pavimento. La pompa di calore è a sua volta alimentata dal fotovoltaico. I costi di realizzazione sono stati di circa un milione e seicento mila euro, per mille metri quadrati.

Una struttura green, che si affaccia sul Monte Emilius. Il versante sud ospita quattrocento piante, irrigate grazie a un impianto integrato nel cappotto. Quando cresceranno tappezzeranno la parete raggiungendo le foglie artificiali, della dimensione di tre metri per uno, che sovrastano l’edificio.

Il primo piano è ancora un cantiere. Presto ospiterà uno showroom, una sala dedicata ai corsi di formazione e uno spazio ricreativo dove oggi si svolgono gli ecogames.
Al secondo piano, tra corridoi raffiguranti boschi statunitensi, uffici, sala riunioni e una saletta mensa con un vero e proprio “Wall of fame” che ritrae soci e dipendenti intenti a mangiare. Ai più attenti non sfugge il quadro dell’artista valdostana Raffaella Moniotto, ripreso dalla cooperativa come logo. Agli ultimi piani sono invece presenti quattro appartamenti, di cui uno ancora disponibile.

È stato il team di Edileco a progettare e realizzare, in tempi rapidi, la nuova sede. La squadra dell’azienda è composta da circa 60 dipendenti di cui 25 soci. Tra questi ingegneri, architetti, geometri, idraulici ed elettricisti. Tutti con un’età media di 32 anni.

I lavori di Edileco sono prodotti artigianali perché seguiti dal team interno dalla A alla Z. “Noi abbiamo messo per la prima volta un marchio e la nostra faccia, la nostra responsabilità sul prodotto casa“ spiega il Presidente Davide Trapani. Un’azienda che lavora sul passaparola e ha come slogan “i tuoi desideri sono i nostri progetti”.

Il successo commerciale della cooperativa mostra che l’edilizia green non è in crisi. Edileco lavora sia su commissione da parte di clienti privati per ristrutturazioni e, in minima parte, costruzioni sia per operazioni immobiliari di iniziativa propria.

Per inaugurare la nuova sede e per accogliere i visitatori si è pensato a un evento di ventiquattro ore. A partire dalle ore 9 con i prodotti freschi della pasticceria Buzzi, fino alle 7.00 di domenica mattina. Una festa con un ricco programma fatto di giochi, musica e gastronomia.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte