La Vita spa ha deciso di erogare una “quindicesima mensilità” ai suoi dipendenti

La decisione della "quindicesima" una tantum è stata presa dalla società e della famiglia Calliera, si legge in una lettera, "nella speranza di aver contribuito ad alleviare seppur parzialmente le difficoltà del delicato momento storico" a tutti lavoratori dipendenti.
La famiglia Calliera della Vita spa
Economia

Una “quindicesima mensilità”, per aiutare i dipendenti in questa “generale situazione di incertezza post pandemica e di gravissima difficoltà che la nostra Comunità sta attraversando a causa degli ormai noti eventi bellici internazionali nonché con piena consapevolezza che i disastrosi effetti generati da questi eventi stessi si sono abbattuti con maggiore intensità sulle famiglie in termini di ingiustificati e pesantissimi rincari di ogni genere di merce e prodotto con particolare riferimento alle spese energetiche e generi di prima necessità”.

A decidere di “contribuire economicamente all’attuale forte disagio delle proprie maestranze” è stata la Vita spa, la società di trasporti che ha inviato al proprio personale una lettera in cui spiegava la sua volontà.

“Questa delicata situazione – si legge nella comunicazione – deve tuttavia essere affrontata da tutti noi con i più grandi stimoli e la più forte determinazione in prospettiva di un futuro che riserverà sicuramente nuovi obiettivi, piena produttività e grandi risultati. Vita spa intende pertanto erogare ai propri lavoratori dipendenti una mensilità aggiuntiva una tantum denominata15ª mensilità’”.

Nel dettaglio, la società ha deciso di riconoscere a tutti i propri dipendenti in forza al 1° dicembre 2022 un importo corrispondente ad una mensilità al lordo delle ritenute di legge, “omnicomprensivo di ogni elemento ed istituto contrattuale ivi compreso l’accantonamento per il trattamento di fine rapporto”.

L’importo sarà erogato anticipatamente “come competenza differita per il periodo dal 1° dicembre 2022 al 30 novembre 2023 – spiega Vita spa –. Pertanto, nel caso di rapporto di lavoro che cesserà prima del 30 novembre 2023 saranno recuperati i ratei anticipati in occasione della liquidazione delle competenze di fine rapporto” e “a tutti i dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato in forza al 1° dicembre 2022 mediante bonifico bancario entro il 02/12/2022”, ma anche “a tutti i dipendenti assunti con contratto intermittente, in forza al 1° dicembre 2022, mensilmente tempo per tempo sino al 30 novembre 2023, in proporzione alle ore lavorate”.

A beneficiarne anche “tutti i dipendenti assunti a tempo determinato, in forza al 1° dicembre 2022, in misura proporzionale alla durata residua del contratto stesso, salvo conguagli in caso di proroga, mediante bonifico bancario entro il 02/12/2022”.

Poi, l’augurio: “La Vita spa, unitamente alla Famiglia Calliera, nella speranza di aver contribuito ad alleviare seppur parzialmente le difficoltà del delicato momento storico e confidando nella Vostra fattiva collaborazione unitamente all’attaccamento e senso di fedeltà verso la nostra Società nel raggiungimento degli obbiettivi prefissati, coglie l’occasione per rivolgere a Voi tutti ed alle Vostre Famiglie i più sinceri Auguri per le prossime Festività”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte