Pacchetto “anticrisi bis”. Voto unanime in Consiglio

In sintesi, passa da 200mila a 500mila, fino al 2010, il tetto degli aiuti che l’amministrazione pubblica può dare alle imprese con l’obiettivo di sostenere gli investimenti e la ripresa dell’economia locale.
Andrea Rosset
Economia

In Consiglio Valle passa il pacchetto “anticrisi bis” mettendo d’accordo maggioranza e opposizione. “Il disegno di legge – ha dichiarato il relatore Andrea Rosset, dell’Uv – istituisce un regime temporaneo di aiuti alle imprese, per la prima volta anche nel settore agricolo, innalzando i limiti ordinariamente previsti dalla normativa comunitaria”.

“Si completa in questo modo – ha aggiunto l’assessore alle finanze, Claudio Lavoyer – l’insieme delle misure anti crisi. Gli aumenti, anche se temporanei, degli aiuti in regime di de minimis saranno un sostegno importante per le imprese. E con questa legge andiamo a sostenere anche le aziende del settore agroalimentare”.

In sintesi, passa da 200mila a 500mila euro, fino alla fine del 2010, il tetto degli aiuti che l’amministrazione pubblica può dare alle imprese con l’obiettivo di sostenere gli investimenti  e la ripresa dell’economia locale.
Alcuni aiuti sono diretti alle cooperative per consolidare il patrimonio aziendale e  per facilitare l’accesso al credito.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte