Per la Guida ai vini di Slow food 4 etichette valdostane coniugano qualità e convenienza

Si tratta de il Valle d'Aosta Donnas 2006 della Caves Cooperatives de Donnas, il Valle d'Aosta Chardonnay 2008 del Château Feuillet, il Valle d'Aosta Chambave Muscat 2008 della Crotta di Vegneron e il Valle d'Aosta Pinot Gris 2008 Lo Triolet.
Economia

Bere bene, spendendo poco. Sembra impossibile, ma secondo Slow Food non lo è più. La Guida al Vino Quotidiano 2010. I migliori vini d'Italia a meno di 10 euro si propone di segnalare le cantine che coniugano la qualità con un'attenzione al portafoglio.

"Le cantine segnalate, di cui si raccontano la storia e lo stile di produzione, sono 1700 e per ognuna di queste sono indicati fino a tre vini con un rapporto molto favorevole qualità/prezzo" raccontano i curatori Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni.

La regione che ha ottenuto il maggior numero di etichette, cioè il massimo riconoscimento, è il Piemonte, con 59 vini segnalati per l'ottimo rapporto qualità/prezzo; seguono Toscana (51), Veneto (25), Friuli Venezia Giulia (21).

La Valle d'Aosta registra quattro le etichette segnalate presenti nella guida. Si tratta de il Valle d'Aosta Donnas 2006 della Caves Cooperatives de Donnas, il Valle d'Aosta Chardonnay 2008 del Château Feuillet, il Valle d'Aosta Chambave Muscat 2008 della Crotta di Vegneron e il Valle d'Aosta Pinot Gris 2008 Lo Triolet.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte