Servizio civile, cinque posti al J.B. Festaz

C'è tempo fino al prossimo 28 febbraio per fare domanda di partecipazione al bando straordinario di servizio civile che offre 5 posti anche in Valle d'Aosta. Possono prendere parte alla selezione i giovani fra i 18 e i 28 anni.
Economia

C’è tempo fino al prossimo 28 febbraio per fare domanda di partecipazione al bando straordinario di servizio civile che offre 5 posti anche in Valle d’Aosta. In particolare le Acli regionali della Valle d’Aosta sono alla ricerca di volontari per un’esperienza di servizio civile annuale in attività di animazione a favore delle persone anziane che risiedono presso la casa di riposo J.B. Festaz.

Possono partecipare alla selezione i giovani tra i 18 anni e i 28 anni. Il progetto che mette a disposizione i cinque posti in Valle è stato finanziato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta.

I giovani interessati possono scaricare il testo completo del bando e il modello per presentare la loro candidatura sul sito www.serviziocivile.it e su www.serviziocivile.vda.it.

Le domande, da consegnate presso la sede delle Acli regionali (ad Aosta, in piazza Giovanni XXIII n°2 tel 0165/41149), devono essere presentate entro e non oltre giovedì 28 febbraio alle ore 14. I candidati saranno chiamati per una selezione che si svolgerà tra aprile e maggio 2013 ad Aosta.

Per i cinque selezionati il servizio civile inizierà presumibilmente nell’estate 2013 avrà una durata di 12 mesi dall’avvio, con un impegno di circa 30 ore settimanali su 5 giorni. Prevede un rimborso forfetario è di 433,80 euro mensili netti.
Un operatore delle ACLI sarà disponibile per dare informazioni alle persone interessate nei giorni venerdì 15, mercoledì 20 e mercoledì 27 febbraio dalle 14.30 alle 16.30 presso la sede di Piazza Giovanni XXIII.

A livello nazionale il bando straordinario seleziona 457 volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia, di cui 368 per l’accompagnamento dei grandi invalidi e ciechi civili.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia