Tutela delle imprese e dei consumatori, accordo tra Agenzia delle dogane e Chambre

La collaborazione consisterà in una mirata attività preventiva e ispettiva in materia di sicurezza prodotti, importati ed esportati, soggetti a vincoli di conformità, oltre a favorire l’acquisizione e lo scambio tra i soggetti firmatari di dati.
Firma dell'accordo tra Agenzia Dogane e Chambre
Economia

Tutelare la leale concorrenza tra imprese e dei consumatori. E’ questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione firmato ieri dal Presidente della Chambre Valdôtaine, Nicola Rosset e dal Direttore dell’Agenzia delle Dogane di Aosta, Biagina Rilievi.

Il Protocollo d’Intesa nasce dalla consapevolezza che "il fenomeno della contraffazione e dell’immissione sul mercato di prodotti non conformi ai requisiti essenziali di sicurezza incide in modo significativo sul mercato con gravi danni economici che subiscono le imprese, che subisce lo Stato per mancati introiti fiscali, che subiscono i consumatori con l’acquisto di prodotti contraffatti, che derivano dai costi sociali del lavoro nero e dell’ immigrazione clandestina e che derivano da costi di ordine pubblico".

La collaborazione consisterà in una mirata attività preventiva ed ispettiva in materia di sicurezza prodotti, importati ed esportati, soggetti a vincoli di conformità, oltre a favorire l’acquisizione e lo scambio tra i soggetti firmatari di dati ed informazioni attinenti alle attività commerciali e alle realtà imprenditoriali del territorio. A tale scopo Chambre e Agenzia delle Dogane potranno predisporre un piano comune di ispezioni individuando le priorità di intervento e rafforzando ulteriormente le strategie per la lotta alla contraffazione con particolare attenzione anche alle merci in entrata alle frontiere.

“L’attività di controllo rappresenta solamente una parte del lavoro che ci piacerebbe portare avanti insieme – spiegano Rosset e Biagina Rilievi – In un momento di difficoltà come quello attuale cercare di ottimizzare le risorse che i diversi soggetti hanno a disposizione è di fondamentale importanza. Obiettivo dell’accordo sarà quindi anche quello di migliorare il livello di informazione nei confronti delle imprese e presso i consumatori promuovendo sempre più la cultura della legalità e della salute. E’ da questi aspetti che riteniamo necessario partire per poter fare in modo che siano le stesse imprese ed i consumatori a darci una mano nel tutelare i loro interessi.”.  

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati