Donna denuncia abusi in caserma a Roma. L’Arma: fatti gravissimi, verifiche in corso

'Finché non sarà chiarita la vicenda i tre indagati non svolgeranno servizi territoriali'.
News Nazionali

Roma, 4 mar. (Adnkronos) – ‘E’ una vicenda dolorosa che comunque non va a incidere sull’efficienza e sulla dedizione con la quale migliaia di carabinieri affrontano il servizio a Roma quotidianamente’. Lo ha detto all’ADNKRONOS il comandante provinciale dei carabinieri di Roma, Maurizio Mezzavilla, commentando le indagini avviate dalla procura di Roma su tre carabinieri, denunciati da una donna di 32 anni per violenza sessuale.

Secondo la denuncia gli abusi sarebbero avvenuti in una delle camere di sicurezza di una caserma al Quadraro, dove la donna sarebbe stata portata dopo essere stata arrestata per furto. ‘I fatti denunciati – ha sottolineato Mezzavilla – sono gravissimi e sono oggetto di attente e accurate indagini svolte d’intesa con l’autorià giudiziaria di Roma. Al momento tutti gli atti sono secretati’.

‘Finché non sarà chiarita la vicenda sul profilo penale – ha aggiunto – i tre militari sono stati trasferiti in altre province e non svolgeranno servizi territoriali, ma servizi di ordine pubblico nell’ambito dei reparti mobili’.

Secondo la denuncia gli abusi sarebbero avvenuti in una delle camere di sicurezza di una caserma al Quadraro, dove la donna sarebbe stata portata dopo essere stata arrestata per furto. Se saranno accertate le responsabilità penali, quindi se saranno condannati, i militari saranno sospesi dall’Arma dei carabinieri.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati