Eluana, l’autopsia: morta per disidratazione. Il papà: ora posso tacere

I primi risultati dell'esame assolvono i medici. La donna è deceduta per un arresto cardiocircolatorio. Beppino Englaro: 'Ora riposa in pace'. Il ministro Alfano contro i giudici: 'Morta per sentenza'. Non sarà celebrato nessun funerale.
News Nazionali

Udine, 11 feb. (Adnkronos) – Secondo i primi risultati dell'autopsia eseguita ieri sera sul corpo di Eluana Englaro dall'anatomopatologo Carlo Moreschi, la causa della morte sarebbe un arresto cardiaco causato dalla disidratazione e sarebbero state rispettate tutte le procedure previste dal protocollo.

La perizia verrà consegnata stamane al procuratore capo di Udine Antonio Biancardi che potrebbe già oggi rilasciare il nulla osta per il trasferimento di Eluana al cimitero di Paluzza, paese natale di Beppino Englaro, dove non si svolgerà un funerale religioso ma una semplice benedizione nel corso di una cerimonia prettamente privata per parenti e pochi amici.

Già ieri Beppino Englaro aveva ribadito la sua volontà di mettere una parola fine alla drammatica vicenda chiedendo silenzio: "Chiedo semplicemente il silenzio e nient'altro – ha detto Beppino Englaro – ora Eluana riposa in pace e io posso tacere".

Sul fronte politico, il ministro della Giustizia Angelino Alfano attacca i giudici: ''Eluana è morta per sentenza''.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati