Riprodotto il volo del moscerino della frutta, presto mini-robot volanti

L'insetto alla base di gran parte delle ricerche in genetica.
News Nazionali

Roma, 14 lug. (Adnkronos) – Riprodotto il modello di volo del moscerino della frutta, uno studio che apre le porte alla realizzazione di mini-robot volanti. Lo studio è stato realizzato dai ricercatori italiani della Sezione di Catania dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare che hanno utilizzato la rete di supercalcolo di Grid per far girare un modello del volo del moscerino della frutta, un insetto alla base di molte ricerche della genetica. "Questo studio potrebbe portare alla realizzazione di micro-veicoli aerei, i Mav (Micro-Air Vehicles), piccolissimi robot volanti che si muovono in modo non convenzionale imitando le irregolarità di insetti e piccoli uccelli" spiega l'Istituto nazionale di Fisica Nucleare.

La ricerca è stata realizzata da ricercatori argentini afferenti al Consejo Nacional de Investigaciones Cientificas y Tecnologicas (Conicet) assieme ai ricercatori dell'Infn. "L'idea che sta dietro lo studio – spiega l'Infn – è quello di modellizzare il volo dei moscerini della frutta, l'insetto alla base di gran parte delle ricerche in genetica, per creare Mav con le ali, supermanovrabili ed usabili in ambienti ostili all'uomo". Per rendere possibile la modellizzazione, cioè la riproduzione su computer del volo di questi insetti che richiede elevate risorse di calcolo, i ricercatori dell'Infn "hanno integrato il middleware gLite nel sistema operativo Windows, probabilmente per la prima volta al mondo" sottolinea ancora l'Ente di ricerca italiano.

"Ciò consentirà – aggiunge l'Infn – l'uso della Grid ai moltissimi utenti ed applicazioni che necessitano del sistema operativo di Microsoft". La Grid è la struttura mondiale di trattamento dei dati sviluppata per trattare l'enorme quantità di informazioni che arrivano dall'acceleratore di particelle Lhc del Cern di Ginevra, la più grande macchina per la scienza mai costruita dall'uomo. Proprio l'Infn italiano, inoltre, è leader in Europa per lo sviluppo di Grid e per facilitare la sua adozione in ambito sia scientifico e tecnologico che umanistico.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte