‘Trivial Pursuit’ per integralisti in Somalia: in palio kalashnikov e mine anticarro

Prevedeva domande su Corano, scienze, cultura e geografia somala.
News Nazionali

Nairobi, 19 ott. (Adnkronos/Ign) – Niente crociere da sogno, auto sportive o gettoni d'oro. Ma armi, munizioni e un biglietto di sola andata per la jihad islamica. E' questo quanto mette in palio un quiz radiofonico ideato per il Ramadan dagli integralisti islamici dell'organizzazione somala Al-Shebab legato ad al-Qaeda.

Organizzato nella città portuale di Kisimayo, è stato radiotrasmesso da Radio Garowe, un'emittente islamica indipendente, e prevedeva domande su Corano, scienze, cultura e geografia somala. L'obiettivo, ha spiegato un rappresentante dei miliziani islamici, è quello di incoraggiare "i giovani a partecipare alla guerra santa contro i nemici di Allah in Somalia", ha detto Sheikh Abdullahi Alhaq.

A vincere questa sorta di 'Trivial Pursuit' in salsa terrorista è stata una squadra del distretto di Farjano. I concorrenti, durante una cerimonia a cui ha assistito una folla in delirio, si sono portati a casa un premio dal valore di 1000 dollari composto da un fucile d'assalto Ak-47, due granate a mano, una mina anticarro e una fornitura da ufficio. Gli altri partecipanti si dovranno accontentare di un kalashnikov con tanto di munizioni.

I Giovani Mujahidin somali dello Shabab che controllano il porto di Kisimayo combattono contro il governo transitorio del presidente Ahmad Sharif.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati