Trovato il tesoro il più grande di sempre: 1.500 pezzi d’oro che cambiano la storia d’Inghilterra

La scoperta di un archeologo "dilettante".
News Nazionali

Londra, 25 set. – (Adnkronos) – Una sensazionale scoperta archeologica destinata a gettare nuova luce sulla storia britannica medioevale è avvenuta nella contea di Staffordshire, nell'Inghilterra centrale, dove è stato portato alla luce il più grande tesoro anglosassone mai rinvenuto nel Paese.

A dare la notizia, che ha già messo in fibrillazione gli storici e gli archeologi britannici, è stata la Bbc, spiegando che il tesoro, composto da oltre 1.500 pezzi d'oro e d'argento, risalirebbe al VII secolo dopo Cristo. Il coroner dello Staffordshire del Sud, Andrew Haigh, ha dato ufficialmente la qualifica di "tesoro" al ritrovamento, che e' quindi di proprieta' della Corona.

A portare alla luce la collezione di oltre 5 chili di manufatti d'oro e almeno 2 chili e mezzo d'argento è stato il cercatore di metalli Terry Herbert, che ha rinvenuto il tesoro lo scorso luglio dopo aver perlustrato per 5 giorni un terreno di proprietà di un amico. Per conoscere il valore esatto del tesoro bisognerà attendere almeno un anno, ma gli esperti sono concordi nel ritenere che si tratti di un ritrovamento molto più prezioso di quello avvenuto a Sutton Hoo nel 1939, quando fu dissotterrato un chilo e mezzo di cimeli d'oro risalenti al periodo anglosassone.

"Questa scoperta cambierà radicalmente la nostra idea dell'Inghilterra anglosassone, almeno quanto, se non più, del ritrovamento di Sutton Hoo", ha dichiarato Leslie Webster, ex responsabile del Dipartimento di Presitoria ed Europa del British Museum.

Una delle principali caratteristiche del tesoro, affermano gli esperti, è il fatto che sia costituito esclusivamente da attrezzature di guerra, come manici di spade e impugnature di scudi ricoperti di pietre preziose, mentre mancano del tutto oggetti femminili. "Ha l'aspetto di una collezione di trofei, ma e' impossibile dire se si tratta delle spoglie di una singola battaglia o di una lunga e prestigiosa carriera militare – ha dichiarato l'archeologo Kevin Leathy – se ne discutera' per decenni". La collezione è attualmente custodita in un'area protetta del 'Museum and Art Gallery' di Birmingham, ma una parte dei manufatti verra' esposta al British Museum da domani fino al 13 ottobre.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte