A Saint-Pierre la minoranza rifiuta la poltrona offerta dalla Lale-Demoz. Mosconi assessore tecnico

Svelati i nomi dei componenti della nuova giunta di Saint-Pierre Stefano Di Francesco rinuncia alla poltrona delle Politiche sociali, al suo posto un assessore tecnico, Silvio Mosconi.
La Giunta di Saint-Pierre
Politica

Primo consiglio comunale dell’era Lale Demoz ieri, giovedì 3 giugno, a Saint-Pierre. L’assemblea è stata un incontro celere, un inno alla collaborazione. Il neo sindaco di Saint-Pierre, Daniela Lale Demoz ha offerto un assessorato, quello delle Politiche sociali a Stefano Di Francesco, avvocato, candidato come indipendente nella lista sconfitta, quella che proponeva Marco Carlin alla poltrona di sindaco.

Di Francesco ringrazia ma declina l’offerta. “Sono molto lusingato – ha spiegato – dell’offerta che mi è arrivata. Il mio rifiuto è dovuto in primis a motivi personali, legati alla disponibilità di tempo. Anche se la mia lista avesse vinto non avrei avanzato pretese di una poltrona. Da un punto di vista personale non mi sembrava poi carino nei confronti del mio gruppo, quando si perde si perde tutti insieme. Ma, ripeto, ho apprezzato la proposta, anche perché è stata fatta in un’ottica di collaborazione che condivido”.

La giunta non è ancora stata designata in modo ufficiale, anche se si conoscono già i nomi dei vari assessori. E’ stato il sindaco a comunicarli: “Il vicesindaco, Loris Cheney, avrà anche la delega all’Ambiente e territorio, Diego Lale Murix sarà l’assessore al Turismo e sport, Franco Tournoud quello alla Cultura e istruzione e Silvio Mosconi quello alle Politiche sociali”. Mosconi, medico, primo degli esclusi della lista, sarà un assessore tecnico.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica