Allargamento maggioranza regionale: cambia la strategia

Il Comité Fédéral ieri sera ha rispedito al mittente la richiesta degli alleati di mandar solo Erik Lavevaz all'incontro con il centrodestra. Salgono le tensioni dentro e fuori l'Uv
La sede dell'Union valdôtaine
Politica

Dopo aver fallito l’attacco frontale, la nuova strategia punta a spaccare il fronte alleato. Così su proposta del gruppo consiliare Uv, in rotta di collisione con il presidente della Regione, il Comité Fédéral ieri sera ha rispedito al mittente la richiesta degli alleati di mandar solo Erik Lavevaz all’incontro con il centrodestra. 

Richiesta reputata irricevibile dall’organo del Mouvement, che ha deciso di affidare il mandato alla propria commissione politica. L’Uv incontrerà in autonomia il centrodestra, e in particolare quella Lega Valle d’Aosta con cui da diversi mesi alcuni consiglieri del Leone rampante provano a tessere le trame di una nuova maggioranza.

Ma non è l’unica mossa del gruppo consiliare Uv, che mira a mettere sotto scacco il Presidente della Regione Lavevaz. Nel corso della serata tutti i componenti del gruppo – assente Davide Sapinet – hanno manifestato l’indisponibilità ad assumere ruoli di governo nello scenario di un allargamento a Pour l’Autonomie con Claudio Restano e Carlo Marzi Assessori. Il ragionamento dei consiglieri Uv –  l’ex segretario di Stella Alpina e l’esponente di Evolvendo rappresentano in Consiglio regionale solo sé stessi – nasconde la volontà di mettere, una volta di più, in difficoltà Erik Lavevaz.

Nel frattempo le notizie che arrivavano da Avenue des Maquisards hanno avuto come prima conseguenza il rinvio della riunione prevista in serata tra le forze autonomiste per provare ad avviare il percorso di riunificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte