Alpe: “Bene l’accordo sul Festaz, ora pensiamo agli altri precari”

E’ questo il commento del capogruppo in Consiglio regionale Patrizia Morelli e della consigliera comunale Dina Squarzino in merito all’accordo siglato tra Regione, Cpel, Casa di riposo e sindacati per una riorganizzazione interna della struttura.
Politica

“Ci auguriamo che la stessa determinazione venga posta quanto prima in tutto il comparto sanitario, in cui la Regione Valle d’Aosta vanta un triste primato in termini di ricorso al precariato”.

E’ questo il commento del capogruppo in Consiglio regionale Patrizia Morelli e della consigliera comunale Dina Squarzino in merito all’accordo siglato tra Regione, CPEL, Casa di riposo J.B. Festaz e rappresentanze sindacali per una riorganizzazione interna della struttura, che porterà all’assunzione a tempo indeterminato e alla riqualificazione del personale assistenziale.

«L’aver mantenuto costantemente alta l’attenzione sul problema del Festaz nelle sedi istituzionali in Regione e al Comune di Aosta – hanno aggiunto – con il posizionamento di Alpe assunto in modo chiaro sin dall’inizio, contro l’ingiustizia del precariato, unitamente al lavoro qualificato svolto dai sindacati, hanno prodotto un buon risultato”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte