Alpe: “Per le regionali serve una mobilitazione straordinaria”

Alpe valuta con interesse "il risultato delle altre due forze politiche che si presentano come alternative al malgoverno della maggioranza regionale, riprendendo e rilanciando molte posizioni portate avanti da Alpe in questi anni".
Chantal Certan
Politica

Per rinnovare la politica valdostana al prossimo appuntamento elettorale di maggio il movimento di Alpe, riunitosi ieri sera in assemblea, chiede "una mobilitazione straordinaria a movimenti di opinione, associazioni, cittadini e forze politiche".

Per il Consiglio direttivo di Alpe è "urgente un rinnovato impegno dell’Alleanza nella preparazione del prossimo appuntamento elettorale per le regionali dove un voto, ancora più condizionato da elementi clientelari e di ricatto sul lavoro, rende necessario un impegno forte condiviso e partecipato per liberare la Valle d’Aosta dal sistema attuale."

Sulle elezioni politiche Alpe si complimenta con i due candidati per "l’impegno, la competenza, la passione, l’onestà intellettuale e la determinazione con cui hanno affrontato la campagna elettorale". Inoltre Alpe prende atto "del risultato modesto seppur vincente della maxi-coalizione UV- Stella Alpina-Federation alleata col Pdl" valuta con interesse "il risultato delle altre due forze politiche (Ndr Uvp e Movimento 5 Stelle) che si presentano come alternative al malgoverno della maggioranza regionale, riprendendo e rilanciando molte posizioni portate avanti da Alpe in questi anni".

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica