Anche il PDL festeggia: “Siamo stati determinanti per la vittoria”

"Crediamo che questo sia un messaggio chiaro per i nostri alleati in vista delle elezioni regionali di fine maggio: anche in Valle il confronto è tra centrodestra e centrosinistra e oggi tutti hanno capito che con il PDL si vince, senza si perde".
Alberto Zucchi, portavoce in Valle d'Aosta di Fratelli d'Italia
Politica

In Valle d’Aosta il PDL non aveva candidati propri (unica Regione in Italia, ndr), ma ieri sera i sostenitori di Silvio Berlusconi hanno festeggiato comunque, sia per la vittoria dei candidati proposti dalle forze di maggioranza regionale, Rudi Marguerettaz al Senato e Albert Lanièce alla Camera, sia per la grande rimonta del movimento a livello nazionale, che ha consentito alla coalizione di centrodestra di arrivare ad un soffio dagli avversari.

"Ci davano per morti e sepolti – ha commentato Alberto Zucchi, coordinatore regionale del Pdl – invece questo risultato è il frutto della nostra desistenza oculata, una scelta vincente.Pur provenendo da una situazione di governo che ovunque è stata penalizzata in Valle d’Aosta abbiamo ottenuto una doppia vittoria. L’attuale maggioranza regionale ora non può non continuare. Questo risultato dimostra che il nostro sacrificio è stato premiato".

Soddisfatto anche Massimo Lattanzi, capogruppo in Consiglio regionale. "Siamo stati determinanti – ha dichiarato entusiasta – e crediamo che questo sia un messaggio chiaro per i nostri alleati in vista delle elezioni regionali di fine maggio: anche in Valle il confronto è tra centrodestra e centrosinistra e oggi tutti hanno capito che con il PDL si vince, senza si perde".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica