Approvate le modifiche al disegno di legge di promozione dell’uso razionale dell’energia

Tra le iniziative di rilievo segnalate nel documento figurano laboratori didattici specialistici in alcuni istituti scolastici tecnico-professionali e progetti finalizzati a riorganizzare la logistica distributiva delle merci nelle aree urbane.
Ennio Pastoret, assessore regionale alle Attività produttive
Politica
Le principali novità del disegno di legge di modifica della legge regionale in materia di promozione dell’uso razionale dell’energia si riassumono per l’Assessore regionale alle Attività produttive Ennio Pastoret nella riorganizzazione della metodologia di approvazione e aggiornamento del piano energetico-ambientale, nell’ottimizzazione dei compiti attribuiti al Centro di osservazione sull’energia (COA) già costituito, nella razionalizzazione dei sistemi di realizzazione degli impianti dimostrativi e di incentivazione delle diverse installazioni finalizzate al risparmio energetico, all’impiego delle fonti rinnovabili e alla diversificazione degli impieghi anche verso i combustibili gassosi. Le modifiche al disegno di legge sono state approvato dalla Giunta regionale nel corso della sua ultima riunione.

Tra le iniziative di rilievo segnalate nel documento figurano alcune attività finalizzate alla formazione professionale qualificata ed alla riduzione del fabbisogno energetico nel settore terziario che si concretizzano rispettivamente nella possibilità di realizzare laboratori didattici specialistici in alcuni istituti scolastici tecnico-professionali e progetti finalizzati a riorganizzare la logistica distributiva delle merci nelle aree urbane nell’intento di decongestionare il movimento commerciale nei centri storici, mediante sistemi di trasporto elettrici alimentati dal solare fotovoltaico.

"Consideriamo questo disegno di legge – evidenzia  l’Assessore Ennio Pastoret – una tappa importante nella riorganizzazione e nella valorizzazione della politica energetica della Regione. Le prossime scadenze riguarderanno le modifiche alla Legge regionale 21/2008 e l’adozione del nuovo piano energetico della Regione Valle d’Aosta".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte