Buoni mensa comune di Aosta, Tsipras: “A pagare sono sempre gli stessi”

"L'augurio che possiamo fare alla città di Aosta è che questa consiliatura finisca al più presto, da parte nostra garantiamo tutto il nostro impegno per ridurre i danni di un'amministrazione che la città non merita" scrivono Carpinello e Padovani.
Municipio di Aosta
Politica

"Abbiamo scritto giorni fa che la misura è colma ma questa giunta incompetente ed incapace riesce a superare sempre se stessa. L'augurio che possiamo fare alla città di Aosta è che questa consiliatura finisca al più presto, da parte nostra garantiamo tutto il nostro impegno per ridurre i danni di un'amministrazione che la città non merita". Così in una nota I portavoce di Tsipras Carola Carpinello e Andrea Padovani intervengono sul servizio mensa dei dipendenti del Comune di Aosta.

"Mentre si apprendono con un certo disgusto le cifre della buonuscita del direttore generale del casino', le lavoratrici e lavoratori del comune di Aosta scoprono improvvisamente di non poter usufruire per diversi mesi del servizio mensa previsto dal contratto, la solfa è sempre la stessa e la letterina del sindaco che dice ai dipendenti che purtroppo devono tirare ulteriormente la cinghia è stucchevole ed offensiva. A pagare, insomma, sono sempre gli stessi" si legge nella nota.

"In un momento di crisi come questo, per giunta alla fine dell'anno, avremmo pensato  che il sindaco – concludono Carpinello e Padovani –  avrebbe difeso e spiegato la sua "sofferta" decisione, invece, come al solito, si nasconde, lasciando ad altri il compito di comunicare che, forse, con il nuovo bilancio, cercheranno di reperire le somme "che comunque non sono dovute"".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica