‘Cala la partecipazione al voto. Dobbiamo dare ai cittadini la possibilità di esprimersi’

Vallée d'Aoste Vive ha elaborato una proposta di legge per aprire e sostenere gli spazi di dibatti fra cittadini e amministrazioni locali sulle grandi questioni. Dondeynaz: 'In Toscana ci hanno già pensato nel 2007'.
Da sx Andrea Piccirilli, Guido Dondeynaz, Roberto Louvin
Politica

Promuovere la partecipazione dei cittadini alle scelte più importanti che riguardano la regione. E’ l’obiettivo di una proposta di legge presentata oggi, venerdì 23 gennaio, da Vallée d’Aoste Vive. Ora – spiega il segretario del movimento, Guido Dondeynaz – vogliamo confrontarci con le altre forze politiche, e soprattutto con le associazioni di volontariato e di promozione sociale e con il Terzo settore in genere per arrivare a un testo ampiamente condiviso.

Lo strumento principale previsto nel dispositivo di legge è l’istituzione di un’authority che raccolga le iniziative di dibattito provenienti dai cittadini o dalle istituzioni e che si ponga come soggetto terzo per contribuire all’elaborazione delle politiche regionali e locali. Una normativa simile è già stata adottata in Toscana alla fine del 2007.

“Questa possibilità – aggiunge Roberto Louvin, consigliere regionale di VdA Vive – non si sovrappone ma completa altri strumenti di partecipazione come il referendum propositivo o i disegni di legge popolare”. Per Louvin c’è un fermento e una vivacità nella cittadinanza che va sostenuta e promossa: “La testimonianza – dice – è il dibattito che è nato attorno all’aeroporto o la presa di posizione contro la costruzione dell’inceneritore che ha raccolto migliaia di adesioni”.

Secondo il movimento degli “arancioni” in Valle è progressivamente aumentato il numero di cittadini che non partecipa al voto: “Alle elezioni comunali del 2005 sono stati 27mila i valdostani che non si sono recati alle urne, mentre alle ultime regionali si è toccata l’affluenza più bassa con il 74,2%, la quota più bassa dal 1948” sottolinea Dondeynaz. E conclude: “Bisogna ridare ai cittadini la possibilità di esprimere la propria opinione sulle grandi questioni”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica