Comuni, intesa con i sindacati sugli uffici associati in convenzioni

La documentazione approvata sarà ora trasmessa ai Comuni dal Celva, che l’ha predisposta, per le adozioni da parte degli Organi comunali competenti entro il prossimo 31 marzo.
Politica

Enti locali e sindacati trovano l’accordo sugli uffici comunali associati in convenzioni. Gli schemi condivisi riguardano l’organizzazione 
organizzazione generale e segreteria, la gestione finanziaria e contabile, l’edilizia pubblica e privata e la polizia locale. La documentazione approvata sarà ora trasmessa ai Comuni dal Celva, che l’ha predisposta, per le adozioni da parte degli Organi comunali competenti entro il prossimo 31 marzo. 

“Abbiamo raggiunto un’intesa importante con le parti sindacali – sottolinea il presidente della delegazione trattante di parte pubblica Giovanni Barocco – che permetterà ai Comuni, associati in 27 ambiti territoriali oltre al Comune di Aosta, di riorganizzarsi contando sulle risorse umane necessarie. E’ stata avviata una collaborazione proficua nell’interesse di tutta la cittadinanza”.

Con la legge 6 del 2014 tutti i Comuni valdostani si sono associati in ambiti territoriali convenzionati, ridisegnando la geografia organizzativa degli enti locali. “Questi nuovi ambiti territoriali – aggiunge Giulio Grosjacques, Vicepresidente del Celva e referente del progetto “Enti locali associati” – non sostituiscono i 74 Comuni, ma permettono la gestione dei servizi comunali secondo maggiori criteri di efficacia, efficienza ed economicità. I vantaggi per i cittadini saranno sostanzialmente due: il mantenimento dei servizi sul territorio e, in prospettiva, la riduzione dei costi”.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte