Costi della politica, Alpe: “Dalla maggioranza ancora nessuna proposta sui tagli”

Per Louvin è in corso un "doppiogiochismo" nella discussione politica regionale con "dichiarazioni di facciata" ma nulla di serio o concreto. "Tirano a campare per girare l'angolo delle elezioni regionali".
Robert Louvin
Politica

"Il Governo Monti ha perso la testa, è scandaloso che il Governo si prende la libertà di riscrivere gli assetti costituzionali senza consultare le Regioni". Roberto Louvin entra sui temi caldi dell’agenda politica. E se da una parte accusa il Governo nazionale, dall’altra chiama in causa anche Rollandin e la maggioranza regionale. "Nono sono in grado di reagire a questi attacchi perché non fanno pulizia al loro interno, ma anzi si fanno lotte interne e stanno tirando a campare per girare l’angolo delle elezioni regionali".

Sulla riduzione dei costi della politica regionale, l’Alpe denuncia "stiamo ancora aspettando dopo 8 giorni le proposte della maggioranza. Noi siamo pronti a discutere dei tagli ai gruppi, peraltro già dal 2008 abbiamo presentato una proposta per dimezzarli, e siamo anche disposti a rivedere il numero di consiglieri, ma aspettiamo che 13 consiglieri ci mettano la firma".

Per Louvin è in corso un "doppiogiochismo" nella discussione politica regionale con "dichiarazioni di facciata" ma nulla di serio o concreto. E a Caveri e Lattanzi che invocano la protezione dell’Europa, l’ex Presidente della Regione ricorda come "sulle regioni l’Europa non ha alcun potere, quindi, sono solo frottole quelle che raccontano".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte