Politica

Ultima modifica: 13 Giugno 2019 10:56

Courmayeur, Esprit risponde all’Uv: no al ritorno alle urne

Courmayeur - Il gruppo che supporta il Sindaco Miserocchi ribatte al comunicato della sezione dell'Union Valdôtaine che chiedeva di tornare al voto. Rivendicando le proprie iniziative Esprit spiega: "La cittadinanza si è espressa chiaramente nel novembre 2017".

Il municipio di Courmayeur

Non c’è pace sotto il Bianco. Proseguono infatti gli scambi al vetriolo tra i gruppi in Consiglio comunale a Courmayeur con, questa volta, Esprit Courmayeur – la lista del Sindaco Miserocchi – a rispondere al comunicato mandato ieri dalla sezione dell’Union Valdôtaine, che chiedeva il ritorno alle urne.

Il gruppo che supporta il Primo cittadino ribatte colpo su colpo, anzitutto precisando che “ad oggi solo il consigliere Alberto Vaglio” sia uscito dalla maggioranza e da Esprit, ma anche come le dichiarazioni unioniste riflettano “solo strategie politiche costruite per gettare dubbi infondati sull’unità del gruppo”.

“In tema Turismo – si legge poi nella nota – la Giunta, supportata dalla maggioranza, ha messo in opera azioni concrete e a lungo attese per valutare oggettivamente i flussi turistici che interessano Courmayeur. Il lavoro di promozione di Courmayeur prosegue quindi incessante sui mercati nazionali e internazionali, nel contesto di una strategia impostata sin dal nostro ingresso in Amministrazione e che qualcuno invece ritiene di negare”.

Rivendicando poi “gli eccellenti riscontri di pubblico e immagine di eventi come Scienze in Vetta, il concerto di Alessandra Amoroso e l’arrivo della tappa del Giro D’Italia, la prima tutta valdostana, per la cui realizzazione il Comune di Courmayeur ha contribuito in modo determinate”, Esprit passa al contrattacco.

“Gli indirizzi intrapresi nel Turismo sono espressione della volontà manifestata dalla cittadinanza di valorizzare l’identità alpina del nostro territorio, così come del mercato turistico e dei target di riferimento, come già detto, in continuo monitoraggio e analisi.  Sul resto chiariamo che per ovviare ad una carenza di personale negli uffici ereditata dalla precedente Amministrazione, abbiamo provveduto fin da subito a richiedere assunzione di personale a chi è titolare dei concorsi, l’Amministrazione Regionale Valdostana. Nell’attesa dell’avvio dei concorsi pubblici di assunzione, si è provveduto al lavoro interinale e all’esternalizzazione di servizi che sgravino il lavoro degli uffici stessi”.

Non solo: “Ricordiamo infine – spiegano ancora da Esprit Courmayeur –, a chi invoca la parola degli elettori e il ritorno alle urne, che la cittadinanza si è espressa chiaramente nel novembre 2017. E che la volontà dei cittadini va sempre rispettata”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>