Deposito oli combustibili, 6 milioni per una nuova società partecipata dalla Regione

"Appare strano che la Giunta voglia investire 6 milioni di euro in una società che, in realtà, dovrebbe essere spostata in un luogo più idoneo". A sostenerlo è stato oggi il Consigliere del gruppo M5S Roberto Cognetta.
Olio combustibile
Politica

"Appare strano che la Giunta voglia investire 6 milioni di euro in una società che, in realtà, dovrebbe essere spostata in un luogo più idoneo". A sostenerlo è stato oggi il Consigliere del gruppo M5S, Roberto Cognetta, in merito ad un un emendamento, discusso Nell’ambito dell’esame del primo provvedimento di variazione al bilancio di previsione della Regione per il 2016-2017, che autorizza la Regione ad acquisire partecipazioni in società che gestiscono lo stoccaggio e la vendita di carburanti e olii combustibili ai fini della realizzazione di un deposito fiscale.

"L’unica azienda di questo tipo presente sul territorio di Aosta – spiega Cognetta – sorge su di un’area la cui normativa urbanistica è in pieno contrasto con l’attività di deposito petrolifero: si tratta, infatti, della zona destinata ad attività sportive e cimiteriali.  Nel 2011 è cambiata la normativa riferita alle accise – aggiunge – ed è singolare che, dopo cinque anni, si decida in fretta e furia di acquistare una partecipazione in una società mentre si poteva tranquillamente, in questo arco di tempo, trovare un luogo idoneo, costruire il deposito e ultimare la procedura di omologazione per avere una struttura adeguata e a norma di legge. Siamo, forse, di fronte all’ennesimo inciucio?".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica