Elezioni Aosta, “il Partito democratico può essere la forza trainante per cambiare le cose”

Dopo aver svelato ieri i nomi dei 27 candidati questo pomeriggio il Pd-Sinistra Vda li ha presentati uno ad uno in una conferenza stampa.
Politica

 “Una lista bella e vincente, una squadra ben assortita con gente esperta, giovane, che ha voglia di incontrare i cittadini”. Dopo aver svelato ieri i nomi dei 27 candidati questo pomeriggio il Pd-Sinistra Vda li ha presentati uno ad uno in una conferenza stampa.

“Candidati che ci vogliono mettere la faccia perché è un momento difficile per la politica e presentare delle forze giovani può essere un buon modo per riacquistare la fiducia degli elettori.” ha detto nel ringraziarli l’aspirante sindaco di Aosta Fulvio Centoz.

“Ci sono dei punti molto importanti nel nostro programma, a cominciare dall’importanza di ristabilire un contratto stretto con i cittadini. Una politica che si chiude nel palazzo, che non condivide i suoi successi o insuccessi fallisce" ha ricordato il capogruppo del Pd-Sinistra Vda in Consiglio regionale, Raimondo Donzel.

A fargli eco Michele Monteleone, capogruppo in consiglio comunale:  “Abbiamo l’ambizione di coinvolgere i cittadini nelle decisioni strategiche attraverso la partecipazione diretta con assemblee di quartiere, organizzando manifestazioni dove la gente si possa esprimere sulle grandi scelte della città".

Il Pd punta a essere protagonista della sfida appena iniziata, obiettivo esplicitato già nello slogan inserito nel simbolo della lista assieme, per la prima volta, al nome del candidato sindaco. “Noi crediamo che il Pd possa essere la forza trainante per cambiare le cose, governando questa città, abbiamo fatto un percorso difficile per arrivare a questa coalizione ma ci crediamo” ha concluso Centoz.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica