Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 4 Aprile 2019 19:21

Elezioni europee, il Pd rilancia: accordo ancora in alto mare con gli autonomisti

Aosta - Il Pd ha infatti messo sul tavolo delle trattative, accanto al listino apparentato, la presenza di un loro candidato nella lista Nord-Ovest che vede come capolista Pisapia. 

Simbolo Autonomie per l'EuropaSimbolo Autonomie per l'Europa

Il Pd è disponibile a fare da “autobus” (la definizione è dell’ex assessore Jean-Pierre Guichardaz) agli autonomisti per le elezioni europee, ma il candidato di Uv, Uvp, Alpe, Stella Alpina e Epav non avrà l’appoggio dei democratici. E’ quanto emerso nelle ultime ore.

Il Pd ha infatti rimesso sul tavolo delle trattative, accanto al listino apparentato, la presenza di un loro candidato nella lista Nord-Ovest che vede come capolista Pisapia. 
Un’ipotesi, già emersa fin dal primo incontro che però non piace agli autonomisti, al pari dell’idea di dover stringere un accordo politico di lungo termine con il Pd che guardi almeno alle prossime elezioni comunali. In particolare Uvp e Alpe spingono per un “accordo tecnico” per tenersi le mani libere e poter continuare le manovre di avvicinamento alla Lega.

La giornata di oggi sarà campale. I movimenti torneranno ad incontrarsi per sciogliere i tanti nodi. Entro domani mattina al più tardi dovrà arrivare una risposta definitiva. All’orizzonte rimane sembra l’opzione di non prendere parte all’appuntamento del 26 maggio, come già avvenne nel 2014.

Nel frattempo per gli autonomisti circola già un simbolo – niente leoni o galletto ma questa volta si punta su un cervo – e un candidato: l’alpista Marco Gheller.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>