Il 12 agosto sarà nominato l’amministratore unico della Casa da gioco

A designare il nuovo amministratore unico, che succederà all'attuale Consiglio di amministrazione composto da cinque membri sarà la Regione, che possiede il 99 per cento del capitale. L'assemblea dei soci dovrà anche ricapitalizzare la società.
Casino di Saint Vincent
Politica
Nomina dell'amministratore unico della società che gestisce la casa da gioco valdostana, in sostituzione dell'attuale Consiglio di amministrazione composto da cinque membri. E’ questo l’oggetto all’ordine del giorno dell’assemblea dei soci della Casinò spa convocata per martedì prossimo 12 agosto. A designare il nuovo amministratore unico, che succederà all'attuale Consiglio di amministrazione composto da cinque membri (Riccardo Varvello, attuale amministratore delegato, Enrico Cheillon, presidente del CdA, Roberto Oggiani, Sergio Vitali e Walter Lillaz) sarà la Regione, che possiede il 99 per cento del capitale (la quota restante è in mano al Comune di Saint-Vincent). L’assemblea oltre a nominare l'amministratore unico, dovrà anche ricapitalizzare la società. Al 30 giugno 2008 la tendenza negativa registrata ha segnato -8,6% per gli ingressi e -11,7% delle entrate.
“L'Assemblea straordinaria sarà anche l'occasione per gli azionisti per definire le linee di indirizzo e operative per la seconda parte dell'anno” aveva evidenziato nei giorni scorsi il presidente della Regione, Augusto Rollandin, “al fine del rilancio dell'attività della Casa da gioco”.
La legge regionale 22/2008, approvata nel corso dell'ultima seduta del Consiglio regionale, e pubblicata il 5 agosto sul Bollettino ufficiale regionale, prevede lo snellimento dell’attuale CdA, nominato lo scorso 18 febbraio e guidato da Enrico Cheillon, con la riduzione da cinque a massimo tre membri. Secondo il testo, gli amministratori dureranno in carica per un periodo non superiore a tre esercizi ma potranno essere rieletti e la durata del mandato sarà stabilita, di volta in volta, all’atto della loro nomina. Inoltre, il dettato autorizza la Giunta ad intervenire in sede di assemblea della Casino de la Vallée Spa per la copertura delle perdite accertate e la ricostituzione del capitale sociale a 5 milioni di euro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte