In Valle manca il direttore dell’Inail ma l’attività procede regolare

Sono già stati presi contatti informali con il Presidente dell'Istituto, Franco Lotito, e con il Ministero del lavoro per risolvere questa situazione a breve termine
Politica

Nonostante  la poltrona del direttore dell’Inail in Valle d’Aosta sia scoperta l’attività procede senza problemi. Il tema è stato oggetto di un’interpellanza presentata dalla Consigliera Carmela Fontana, capogruppo del Partito Democratico, che ha chiesto l’intervento dell’Amministrazione regionale al fine di sollecitare l’Inail alla copertura del ruolo dirigenziale. La mancanza di tale figura è cosa comune anche ad altre regioni italiane e corrisponde al momento di riorganizzazione e al taglio delle posizioni dirigenziali interne.

"E’ evidente che la Regione non ha nessun potere di incidere sull'organizzazione degli enti statali o parastatali, ma può solo fornire sollecitazioni – ha precisato il Presidente della Regione Rollandin nella risposta -Dalle informazioni che abbiamo raccolto, la situazione attuale non pare comunque comportare particolari problematiche per gli assistiti valdostani, dato che l'attività dell'Istituto è completamente assicurata dall'apparato amministrativo della sede regionale; è chiaro peraltro che l'assenza di un direttore permanente e stabile della sede regionale pone difficoltà all'Amministrazione regionale nelle relazioni con l'INAIL, anche se il responsabile della sede regionale non ha alcun potere discrezionale nel "governo" dell'ente, se non per quanto riguarda l'organizzazione interna, dipendendo per il resto dalle disposizioni emanate a livello centrale.E' per questo che assicuriamo il massimo impegno da parte della Giunta regionale nei confronti dell'INAIL, e a tal fine sono già stati presi contatti informali con il Presidente dell'Istituto, Franco Lotito, e con il Ministero del lavoro affinché questa situazione possa trovare una soluzione a breve termine."

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte